/ / di

FQ Londra FQ Londra

FQ Londra

Cittadini del mondo

Questo blog è dedicato a tutti gli italiani che abitano a Londra – ma potrebbe essere a Berlino, Barcellona, Parigi o New York – perché questa città gli dà quelle opportunità che l’Italia, purtroppo, non riesce più a offrire. Per chi in Italia era precario, sempre in bilico, mentre qui può sperare di avere un futuro migliore. Così, un po’ per rabbia, un po’ con il desiderio di rivincita, ha fatto le valigie ed è venuto dove, quando si lavora, viene riconosciuto il merito. E’ un blog che si rivolge a chi rifiuta il Paese delle raccomandazioni e non è figlio di nessuno, se non delle proprie capacità. E vuole essere il punto d’incontro di quella moltitudine sempre più grande che, pur amando l’Italia, e anzi proprio per questo, se ne va. Anche se continua a mantenere quel filo di speranza che, prima o poi, le cose cambieranno. FQ Londra nasce dal confronto costante tra due realtà sociali e politiche molto diverse, quella della Gran Bretagna e quella italiana. Dalla ricerca al mondo delle professioni, la comunità degli italiani può trovare qui il suo spazio. Siamo qui per essere la loro voce. Scriveteci: londra@ilfattoquotidiano.it A cura di Andrea Valdambrini

Blog di FQ Londra

Mondo - 12 dicembre 2016

Elezioni e giovani, in Uk dove se non voto mi fanno una multa

di Paola Tamma Vivo a Londra da meno di tre mesi, e oggi tornando a casa ho aperto la posta e ci ho trovato una lettera del mio “local council” (l’amministrazione di zona), che mi invita a iscrivermi al registro elettorale. Posso farlo online in pochi minuti, o compilando il modulo che mi hanno recapitato […]
Zonaeuro - 31 ottobre 2016

Brexit e immigrati, ‘You are no longer welcome’: come è cambiato (in peggio) il Regno Unito

di Paola Tamma * In attesa che Londra emetta chiare garanzie, 3 milioni di europei residenti nel Regno Unito vivono in un clima di crescente intolleranza e paura. 162,000 sono italiani. “Welcome to the UK” – l’onnipresente cartello al controllo immigrazione pare una battuta crudele. Dal 23 giugno scorso si susseguono le minacce del governo […]
Cervelli in fuga - 27 giugno 2016

Brexit, porte chiuse per i figli di nessuno. Cosa cambia per gli expat italiani a Londra

di Francesco Giubilei, Daniele Dell’Orco Brexit ormai è realtà. In Gran Bretagna lavorano e studiano oltre 600mila italiani, dei quali si stima più di 450mila solo a Londra. Siamo, in termini numerici, una delle più grandi comunità straniere della capitale. Se la Gran Bretagna esce dall’Ue ci vorrà un visto per entrare e un permesso di lavoro per lavorare. L’ha […]
Mondo - 26 giugno 2016

Brexit, erano tutti consapevoli delle conseguenze del ‘Leave’?

Se fosse accaduto in Italia, dove siamo soliti incolpare sempre qualcuno o qualcosa a scoppio ritardato, forse avremmo dato la colpa al quesito referendario, e forse saremmo riusciti anche a giustificare la vecchietta di turno che non credeva che il sì significasse no, e viceversa. Invece per la Brexit non è stato cosí: Leave o […]
Mondo - 10 maggio 2016

Sadiq Khan, Londra (e non l’intero Paese) ha scelto il sindaco della multiculturalità

Il consentire a tutti il diritto di esprimere il proprio voto è alla base di una società dove chiunque, in quanto residente, è considerato membro di una comunità, e quindi esercente di un diritto-dovere inalienabile: quello di contribuirvi, in ogni sua forma. Che tu sia inglese o un immigrato. Che tu sia residente da vent’anni, da tre, […]
Cervelli in fuga - 8 maggio 2016

Italiani a Londra: non chiedeteci perché siamo partiti, chiedeteci perché siamo ancora qui

di Annalaura D’Angelo * Ventitré sono i kg del bagaglio da stiva, uno il biglietto che è di sola andata, due gli occhi blu di cui ti sei innamorata e che ti aspettano oltre il controllo passaporti, mille i dubbi, a bizzeffe le emozioni, inquantificabile l’adrenalina. Da quel momento in poi è tutto un flash. Ventitré […]
Mondo - 10 aprile 2016

Panama Papers, David Cameron e le scuse di un ricco al potere

A seguito della diffusione dei Panama Papers che ha coinvolto numerosi volti noti in ogni parte del globo, è emerso che anche il padre dell’attuale premier britannico, Ian Cameron, morto nel 2010, costituì negli anni 80 un fondo offshore registrato alle Bahamas, il Blairmore Investment Trust. A distanza di anni, proprio in quel fondo che, […]
Cervelli in fuga - 16 novembre 2015

Attentati Parigi: la multiculturalità non può essere terreno di scontro

C’è una linea sottile che ci lega tutti. Da Parigi, Londra, Washington, Roma, Bruxelles, ed in ogni città del mondo: quella che prende forma nella paura. La stessa che unisce, e disgrega. Quella che sembra nutrire la necessità di trovare un nemico da distruggere. Quella che ha bisogno di dare a quest’ultimo una sagoma, un volto, un nome, una […]
Cervelli in fuga - 9 novembre 2015

Fuga dei cervelli: l’Italia ‘Sarà un Paese’ dove far crescere i bambini?

I miei amici più cari sono partiti. Hanno lasciato l’Italia, se ne sono andati in tanti, per motivi diversi ma con un unico denominatore comune: l’Italia non li ha ascoltati. Chi è partito perché i bandi per i dottorati di ricerca erano una farsa. Chi perché il venire pagati dieci mesi dopo la prestazione professionale […]
Media & Regime - 26 ottobre 2015

Rai e modello Bbc: noi non possiamo

Quando il premier Matteo Renzi parlava di autorevolezza e competenza come criteri cui ispirarsi per riformare l’azienda Rai, molti avranno creduto che volesse rimettere in campo Pippo Baudo alla conduzione del festival di Sanremo. Invece parlava di una nuova governance per il sistema Rai. Un consiglio d’amministrazione composto da quattro membri eletti direttamente dal Parlamento, […]
Trump e il mega conflitto di interessi del numero 1 della diplomazia
Trump su Twitter: “I costi degli F-35 sono fuori controllo. Taglieremo”. E il titolo dell’azienda produttrice giù in borsa

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×