A volte ritornano (passando per la cucina). È Roberta Capua la vincitrice della prima edizione di Celebrity MasterChef Italia, la versione vip del cooking show di Sky. La conduttrice napoletana ha sconfitto in finale Nesli, arrivato a sorpresa a un passo dal trionfo finale.

Per convincere i giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo, la Capua ha messo a punto un menu degustazione di sei portate e si è aggiudicata il premio di 100mila euro che ha devoluto a Save the Children.

Ma all’inizio della serata finale, prima dello scontro a due, in gara c’erano anche Filippo Magnini e Marisa Passera, eliminati a un passo dal traguardo. A vincere la Mistery Box era stato, a sorpresa, Nesli, che si è conquistato il primo posto in finale. Per gli altri tre, altra prova con Roberta Capua che l’ha spuntata abbastanza agevolmente.

La vittoria dell’ex conduttrice della Buona Domenica targata Costanzo è passata anche attraverso un momento thrilling, con una cozza letteralmente “esplosa” durate la preparazione, con tanto di olio bollente in faccia. Breve pausa, intervento del medico e poi via, di nuovo sui fornelli.

L’atto finale, proprio come accade per la versione classica di MasterChef, ha visto anche la presenza di amici e parenti dei due finalisti, con la famiglia di Roberta Capua e la madre e il discografico di Nesli.

I loro menu hanno a volte conquistato i giudici, a volte li hanno delusi. Hanno avuto successo i maltagliati di Nesli (che però ha deluso con l’antipasto e con la ricciola, definita “secca come la sabbia del deserto” da Bastianich) e la catalana di astice agli agrumi della Capua.

La vittoria finale della Capua segna anche il ritorno sulle scene di una signora della televisione che si è sempre distinta per uno stile pacato, elegante, mai urlato. E forse è per questo che da tanto tempo non ha un programma tutto suo, visto che ultimamente vanno di moda ben altri generi televisivi e, purtroppo, strepiti e urla catodiche. Chissà che questo inatteso trionfo da chef non le permetta di tornare, meritatamente, in televisione.

Rivincite personali a parte, la prima edizione di Celebrity MasterChef si chiude con un bilancio più che positivo. Il format sembra aver ripreso vigore grazie a un cast di vip scelti in maniera intelligente e diversa rispetto agli altri reality vip (che di solito vanno a pescare morti di fama che non vengono riconosciuti neanche dai parenti stretti). Celebrity MasterChef potrebbe essere l’evoluzione di un genere (quello dei reality con personaggi più o meno noti) che ormai ha raschiato il fondo del barile. Lo stile di MasterChef aiuta a evitare crolli di buongusto, con la cucina a fare da fil rouge e a rendere il tutto sempre molto interessante.

La prossima edizione, dopo l’esperimento di quest’anno, potrebbe durare qualche settimana in più, confermando, se possibile, le scelte oculate del casting, all’interno del quale c’era tutto e il suo contrario.