Oggi si vota

Il balletto finto sull’Italicum

Alla Camera le mozioni per cambiare la legge elettorale: quella di maggioranza, però, è generica e senza date. Il premier: “Per me si può modificare”. Tutto fermo almeno fino a dicembre

di

Tiritiritu? di

L’unica cosa chiara dell’accrocco Italicum-riforma costituzionale è che non si capisce nulla. Tant’è che partiti e giornali si dividono sull’interpretazione del rinvio della Consulta sull’Italicum: per alcuni è un favore a Renzi, per altri un dispetto. Il bello è che non lo sa neanche Renzi, il quale si sta dibattendo tra le due opposte letture: […]

l’intervista a Gaetano Azzariti

“La Consulta ha fatto bene. Ma Renzi non è credibile”

Il costituzionalista: “Inopportuno emettere sentenza nel mezzo di uno scontro politico acceso. E poteva anche andarci male…”

Referendum

Südtirol, via i nomi italiani dai monti: basta uno Ja (già Sì)

Intrecci. Gli autonomisti di Svp, alleati del governo, vogliono ridurre i toponimi non tedeschi: la cosa va avanti dal 2012, ma adesso si vota

di
Oggi l’annuncio

Olimpiadi, è No: a Roma niente Giochi del mattone

Raggi alle 15.30 spiega le ragioni del ritiro citando il libro di Mennea, lo studio di Oxford e tante foto di opere incompiute

Commenti

Rimasugli

L’ideona di Deutsche Bank e il turista Barack Obama

Di Deutsche Bank abbiamo parlato spesso: la banca tedesca, il più grande “rischio sistemico” al mondo secondo il Fmi, non naviga in buone acque e ora gli Usa le chiedono 14 miliardi di dollari per i magheggi fatti a suo tempo sui mutui subprime (prestiti concessi a gente che non poteva ripagarli) alla base della […]

Psicoprontuario di Quelli che… Voto sì

Al referendum bisogna votare Sì perché abbiamo bisogno di più rapidità ed efficacia, date dal fatto che 21 sindaci e 74 consiglieri regionali lasceranno il loro lavoro per precipitarsi a Palazzo Madama ogni volta che serve. Si deve votare Sì perché “la riforma fa schifo” (Cacciari), ma così potremo vedere all’opera la legge elettorale Italicum, […]

“Non ne possiamo più”. Il lamento dell’Operaio Ignoto

Dovrei rivedere la registrazione, leggere il sottopancia, sapere il nome del signore, operaio all’Ilva di Taranto intervistato in tivù, che commentando la morte di un giovane collega (Giacomo Campo, 25 anni) ha detto con le lacrime agli occhi: “Noi non ne possiamo più”. Una frase vera, non televisiva. Quelle parole che ti escono da sole […]

Politica

Il complotto contro Prodi

Berlusconi e Lavitola, prescritti e colpevoli (secondo l’accusa)

Riconoscerele colpe degli imputati e dichiararli prescritti. Queste le richieste del pg Simona Di Monte nel processo d’appello a Napoli all’ex premier Silvio Berlusconi e all’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola per la compravendita dei senatori di centrosinistra nel biennio di Romano Prodi a capo del governo (2006-2008). I due, condannati in primo grado a tre […]

“Almeno qualcosa fa…”

Radio Padania: “Meglio la mafia dello Stato italiano”

Radio Padanianon ama il politicamente corretto, si sa. Ieri però il conduttore Pier Luigi Pellegrin è andato oltre persino gli standard dell’etere lumbard: “Preferirei essere governato dalla mafia piuttosto che dallo Stato italiano. La mafia al Sud almeno qualche servizio lo dà, lo Stato italiano usa i miei soldi per pagare Gad Lerner, Michele Santoro, […]

In missione

La trasferta con noia (e Carrai) di Renzi

Matteo Renzi il primo giorno ha annullato tutti gli appuntamenti all’Onu

Cronaca

Il “Fatto”, Gradi di separazione

Raccolti oltre 250 mila euro per i terremotati Grazie ai lettori

Cari lettori, care lettrici, nei giorni scorsi Il Fatto Quotidiano ha lanciato una sottoscrizione a favore del Comune di Amatrice colpito dal terremoto del 24 agosto. Un’iniziativa finalizzata a finanziare la scuola del Comune e, in ogni caso, un intervento di ricostruzione definito insieme all’amministrazione locale. In poche settimane siete stati così tanti che non siamo riusciti […]

Sisma dell’Aquila

L’imputato Bertolaso ci ripensa e si tiene la prescrizione

L’ex capo dipartimento della Protezione civile, Guido Bertolaso, non rinuncerà alla prescrizione del reato per cui è imputato a L’Aquila nell’ambito del processo “satellite” alla commissione Grandi rischi in cui è accusato di omicidio colposo plurimo e lesioni, in particolare per aver organizzato una “operazione mediatica perché vogliamo rassicurare la gente”, come disse in un’intercettazione, […]

cuori e zeri

Picasso, le pantofole e l’amore a fondo perduto

Gradi di separazione I regali vip restituiti da lady Mondadori a Gazzoni e i comuni mortali

di

Economia

Sulla scia di renzi

Bankitalia: il credito deve ridurre sportelli e personale

Si torna a parlare di esuberi per il settore bancario, impegnato per il futuro a ripensare il suo modello commerciale basato su prestiti a famiglie e imprese e su una rete di sportelli. La Banca d’Italia chiede un nuovo taglio di costi, anche del personale, e il governo apre a un sostegno per favorire gli […]

Via Nazionale

Pop Spoleto, il Gip archivia l’indagine a carico del governatore Ignazio Visco

La vicenda, Niente rilievi penali. La verità affidata al Parlamento

di
Boomerang

Le grandi manovre del governo: Mps a picco in Borsa

Reazionek, S’insedia l’Ad Morelli dopo la cacciata di Viola “per dare un segnale al mercato” e crolla il titolo. Salvataggio: coinvolti i bond

di

Italia

cottone ai domiciliari

Smartphone e viaggi: i favori al questore dell’ex della Marini

Ci sono bracciali d’oro, smartphone di ultima generazione, soggiorni in Liguria e addirittura due condizionatori fatti installare e poi sequestrati, negli uffici della Questura di Bergamo, tra i compensi devoluti dall’imprenditore Giovanni Cottone “per i molteplici servigi ricevuti nel tempo” dall’ex questore della città, Fortunato Finolli, e “per assicurarsi anche quelli futuri”. Lo scrive il […]

Editoria

Mondazzoli&Franceschini si bevono Torino

Milano va da sola. Strappo al summit Mibact. Zagrebelsky: “Conseguenza dello strapotere di Segrate”

Campagne social

“Smontailbullo” mica tanto: diventa un sito con le escort

La  Camera ha messo mano con improvvisa solerzia alle norme contro il cyberbullismo, con un provvedimento in odor di bavaglio. Fino a ieri, invece, le iniziative erano ferme a una direttiva del ministero dell’Istruzione del 2007. Se qualche coraggioso si mettesse a cercarne le tracce in Rete, rimarrebbe assai sorpreso: all’indirizzo del vecchio sito anti-bulli, […]

Mondo

“Terrorista” per sempre: l’attore pachistano che minaccia il mondo

Riz Ahmed interpretò un prigioniero di Guantanamo: in aeroporto lo fermano sempre

Perfino Bush contro Trump. “Nell’urna sceglierà Hillary”

Dopo la rivelazione l’ex presidente repubblicano non smentisce. Gaffe sui migranti del figlio di Donald: “Sono come caramelle avvelenate”

Siria, Aiuti nonostante la strage

Bombe sul convoglio umanitario: la Croce Rossa non si ferma

Come in un triste gioco dello “schiaffo del soldato”, le parti coinvolte nel conflitto siriano si tirano fuori e scaricano le responsabilità su altri per il sanguinoso attacco di lunedì sera a un convoglio umanitario nei pressi di Aleppo. Mosca e Damasco, accusati da Usa e organismi internazionali, hanno ribadito la loro estraneità ai fatti: […]

di

Cultura

Per tutti, C’era una volta a Daone

Armida e le altre: quando per i sogni basta il mare

Guccini aveva torto.Gli eroi non sono tutti “giovani e belli”. O almeno non sono tutti giovani, come dimostrano egregiamente le Funne. Katia Bernardi, regista dell’omonimo documentario, firma una favola moderna, divertente e vera. C’era una volta Daone, paesino sperduto del Trentino Alto Adige, ma soprattutto c’erano le “ragazze” (tutte ultrasessantenni, qualcuna over 90) che non […]

di
voci contro, Il ritorno di Krauspenhaar

Un cinquantenne sfreccia per le strade buie di Milano

Franco Scelsit ha vissuto senza regole, è un cinico, cinquantenne, un avventuriero con la vocazione alla genialità e ai bolidi con cui sfrecciare furiosamente la notte, lungo le strade di Milano. Avverso a ogni parametro civile e borghese, prossimo alla sociopatia. È uno scrittore. Sarà l’imponderabile, la malattia, l’infarto, a mettersi di traverso tra la […]

Il viaggio, La casa e la vita sono altrove

Il conflitto tra destino individuale e storia

È un’odissea capovolta, il viaggio di chi si è scoperto straniero in patria e ha capito che, prima ancora della vita, la casa è altrove, quella narrata da Nicoletta Sipos nel suo primo romanzo, La promessa del tramonto. Il giovane medico ebreo Tibor sta risalendo il corso del Danubio nascosto nella stiva di una nave […]