Il tanto atteso colpo di coda è arrivato proprio al rush finale: l’ultima puntata di Ballando con le stelle, il programma di RaiUno condotto da Milly Carlucci, ha vinto la sfida dell’Auditel contro la corazzata Amici di Maria De Filippi. Per il dancing show, vinto dall’attore spagnolo Iago Garcia, 4.131.000 di telespettatori, per uno share del 23,06%, mentre Nostra Signora della Tv si è fermata al 21,75%, pur portando a casa un numero di spettatori più alto: 4.485.000.

In sovrapposizione, pare che Amici abbia avuto circa un punticino in più di share rispetto a Ballando, ma nessun conto sui decimali potrà togliere al dancing show di RaiUno la soddisfazione di reclamare, una volta tanto, una attesissima vittoria. Quella che ha chiuso i battenti ieri sera è un’edizione particolarmente riuscita di Ballando con le stelle. Beninteso: trattasi di un programma che ha un target preciso, sicuramente più agé rispetto ad Amici. È un tipico programma da RaiUno, che si rivolge al tipico pubblico di RaiUno, ma quest’anno Milly Carlucci è corsa ai ripari, ha messo mano al rodato ma forse un po’ polveroso rito danzereccio e ha apportato alcuni correttivi che le hanno permesso di tenere testa a un programma decisamente più “alla moda” come Amici.

Invitare webstar e youtubers amatissimi dai più giovani, per esempio, è stata una mossa più che azzeccata. Per la finale c’erano Benji e Fede, giovani cantanti nati sul web, la cui presenza ha permesso a Ballando di stravincere la sfida di Twitter. Certo, la “tradizionale” Milly Carlucci che chiede ai “dreamers” (i fan dei due ragazzotti) di usare l’hashtag #Ballandoconlestelle fa molta tenerezza, ma “à la guerre comme à la guerre”, e ormai la sfida in tv si vince anche così.

Edizione riuscita, dicevamo, grazie innanzitutto a un cast azzeccato, con un sapiente mix di vecchie glorie, ritorni dall’oblio e nuove leve, aitanti ragazzotti che piacciono tanto al target delle cougar italiche e qualche bella signorina: Iago Garcia, il vincitore, arriva direttamente da Il Segreto, che ormai è una sorta di virus letale che ha infettato tutta la tv italiana. Milly si è fatta furba e ha deciso di usare tutte le armi a sua disposizione. Come la rinnovata giuria, ad esempio, che con l’innesto di Selvaggia Lucarelli è finalmente entrata nel XXI secolo. La Lucarelli è cintura nera di polemiche succose e la sua presenza è servita anche e soprattutto a svecchiare quel quadro antico che era lo studio di Ballando.

Andare contro Amici di Maria De Filippi è impresa ardua: Milly Carlucci e la sua squadra lo sanno bene, visto che da anni si misurano contro una corazzata che lascia solitamente poco spazio. Quest’anno, nonostante le ripetute sconfitte, la distanza si è però ridotta assai. Merito di Ballando o colpa di Amici? Tutte e due le cose, forse, perché se il programma di RaiUno è migliorato visibilmente, il talent di Bloody Mary è diventato qualcosa di diverso rispetto all’idea originale o anche soltanto rispetto alle ultime edizioni: meno spazio ai concorrenti (forse perché quest’anno manca il fuoriclasse), più spazio (forse troppo) a giuria e direttori artistici, con scontri di ego smisurati che fagocitano tutto il resto.

Sia chiaro: Maria De Filippi può considerare più che positivo l’esito generale di questa lunga sfida con Milly Carlucci, ma la sconfitta di ieri sera rappresenta comunque qualcosa. Servirà una riflessione su entrambe le sponde della tv generalista, perché più tempo passa, meno capiamo il paese reale che guarda la televisione. Non lo capiscono i critici, non lo capisce il pubblico dei social, non lo capisce nemmeno chi la tv la fa. Vuoi vedere che per una volta la rassicurante e tradizionale Milly Carlucci lo ha capito meglio di Nostra Signora della Tv?