Le code ai bancomat? “Non le fanno solo i cittadini greci, ma anche i politici”. Queste fotografie sono pubblicate dal magazine Zougla.gr, che sostiene siano state scattate sabato 27 giugno al bancomat del parlamento ellenico. E in Grecia stanno suscitando parecchie polemiche. Mentre in Aula si teneva il dibattito sul referendum proposto dal premier Alexis Tsipras, anche gli ellino-onorevoli, secondo il magazine, facevano la fila per ritirare un po’di contante, così come negli stessi attimi facevano i cittadini: solo nelle ultime 24 ore infatti sono stati ritirati 700 milioni di euro. In una foto si riconosce di spalle Nikos Fillis, capogruppo e speaker di Syriza alla Camera, ma anche altri dirigenti del partito di Tsipras.

Tra gli immortalati anche il vice ministro della Cultura Nikos Xydakis, i deputati Gioia Kafantari,  Rachel Makris e Costas Lapavitsas. Secondo la stampa greca è significativo che proprio i rappresentanti di Syriza si siano precipitati ai bancomat mentre quelli delle opposizioni no. E c’è chi in rete fa dell’ironia sostenendo che alcuni parlamentari dell’opposizione, citati nella Lista Lagarde, ci abbiano già pensato negli anni scorsi a portare via molto contante. Nel frattempo fuori dal Parlamento, parecchi sportelli bancomat sono rimasti “a secco”, dato che sono stati assaltati dai cittadini.