I corpi di due giovani, un ragazzo e una ragazza, sono stati trovati all’interno di un’auto nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone con ferite da arma da fuoco alla testa.

L’allarme è stato dato da un istruttore di judo che, uscendo dall’edificio, ha notato l’auto con i vetri in frantumi e i due corpi all’interno. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia e vigili del fuoco.

Secondo quanto riportato dal Gazzettino, lei aveva 30 anni, lui 29. Non sono ancora state diffuse le generalità dei due, ma entrambi sono originari del Sud Italia. Non ci sarebbero testimoni e nessuno all’interno della palestra avrebbe sentito gli spari.