Vladimir Luxuria incontrerà Silvio Berlusconi ad Arcore nella serata di oggi, 13 ottobre. Lo rivela la stessa Luxuria ai microfoni di Radio Capital. Da settimane si parlava di un faccia a faccia tra l’ex presidente del Consiglio e l’attivista dei diritti Lgbt. A fine settembre la fidanzata di Berlusconi, Francesca Pascale, era stata ospite al Gay Village di Roma e sembra sia nata in quell’occasione l’idea di un incontro Berlusconi-Luxuria. Nelle ultime settimane, molti esponenti di Forza Italia, da Giovanni Toti a Mara Carfagna, si sono espressi a favore dei diritti delle coppie omosessuali, a cominciare dalle registrazioni delle unioni nei comuni. E ora Luxuria è attesa per cena a Villa San Martino. 

All’indomani della serata di chiusura del locale romano, l’ex parlamentare di Rifondazione comunista aveva dichiarato: “Arcore? Certo che ci andrei. Berlusconi mi ha invitato a pranzo o a cena per discutere di gay. Non ho steccati ideologici, l’unico dubbio che posso avere è cosa indossare”. Questo l’ironico commento di Vladimir Luxuria intervistata da La Zanzara su Radio 24 che a proposito della compagna di Berlusconi ha aggiunto: “Una pasionaria sui gay come la Pascale non la vedevo da tempo. Ci ho parlato molto, l’ho guardata negli occhi e ho capito che queste cose lei le fa perchè ci crede. Non mi prendono facilmente per il culo, le persone false le scopro subito. Lei ha tirato fuori il lato libertario di Berlusconi. E alle lesbiche del Gay Village piaceva molto”.

A proposito del suo incontro con il leader di Forza Italia l’ex deputata ha detto: “Ho ricevuto critiche ma, scusate, io a destra con chi dovrei parlare? Alfano? La Meloni? Berlusconi è l’unico. Parlo con uomini e donne di buona volontà. E poi Gasparri deve farsene una ragione: tra lui e la Pascale Berlusconi segue di più la Pascale”. E in un confronto tra Matteo Renzi e il numero uno di Forza Italia, Luxuria ha dichiarato che il premier “potrebbe avere più intesa con Berlusconi che con Ncd sul tema delle unioni civili. Non nego che su questo ci potrebbe essere una nuova alleanza”. In merito all’incontro di stasera con Berlusconi, l’attivista per i diritti gay ha detto che “sarà molto importante anche per diradare un po’ le nebbie della confusione e delle ipotesi. Non è una coincidenza che lo stesso giorno in cui Berlusconi ha istituito il Dipartimento per i diritti civili sia lo stesso in cui Alfano ha diramato la circolare sui matrimoni gay“. “Credo che ci sia un operazione all’interno del centrodestra per varcare le differenze tra un partito di ispirazione più libertaria e uno che rivela ancora vecchie posizioni”, conclude Luxuria.