È iniziato oggi, venerdì 30 maggio, un nuovo sciopero dei trasporti. Possibili disagi per chi viaggia su aerei e mezzi pubblici. 

L’organizzazione sindacale USB Lavoro Privato ha indetto un’agitazione di 24 ore a livello nazionale, con modalità che variano da città a città. Previste come di consueto le fasce orarie di garanzia del servizio di bus, tram e metro. Chi deve prendere l’aereo dovrà controllare che il volo non subisca ritardi e cancellazioni. Confermato anche lo sciopero nazionale di 24 ore di tutto il personale di terra e di volo del gruppo Meridiana. A proclamarlo Filt Cgil, Fit Cisl e Ugl Trasporto Aereo. Rischio difficoltà anche negli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate, dove scioperano i lavoratori del comparto aereo, del personale Sea Handling, degli assistenti di volo EasyJet e gli assistenti di volo del Gruppo Alitalia Cai. Situazione simile anche a Fiumicino per la mobilitazione e la manifestazione di Cub Trasporti.

Ecco le modalità dello sciopero dei mezzi pubblici città per città:

Milano
L’agitazione Atm è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio.

Roma
Servizio Atac garantito da inizio servizio alle ore 8.30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, quindi, sono a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra giovedì 29 e venerdì 30 sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N27. Nella stessa giornata è stato proclamato un secondo sciopero di 4 ore dalle 8,30 alle 12,30 dalle sigle sindacali FAISA CISAL e USB.

Torino
Il servizio urbano e suburbano GTT, compresa la metropolitana, sarà garantito dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15. Le autolinee extraurbane da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30
sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres, infine, da inizio servizio alle ore 8 e dalle 14.30 alle 17.30.

Bologna / Ferrara
Per i servizi automobilistici e filoviari TPER dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio.
Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti. Più precisamente per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 8.15 al mattino e fino alle ore 19.15 alla sera.

Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari TPER, lo sciopero si svolgerà dalle ore 00.01 alle ore 24.00 di venerdì 30 maggio, con fasce di servizio garantite dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21 sulle linee della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara. Negli orari di sciopero, ad eccezione delle predette fasce orarie, il servizio ferroviario non sarà garantito.

Napoli
I servizi ANM minimi saranno garantiti secondo le seguenti modalità:
Linee bus – dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20.
Metro Linea 1 – ultima corsa del mattino con partenza da Piscinola alle ore 9.12 e da Garibaldi alle ore 9.20. Il servizio riprende nel pomeriggio con prima corsa da Piscinola alle ore 17.28 e da Garibaldi alle ore 18.08. Il servizio termina con ultima corsa da Piscinola alle ore 19.44 e da Garibaldi alle ore 19.52.
Funicolari Centrale, Chiaia, Montesanto e Mergellina – ultima corsa del mattino alle ore 9.20. Il servizio riprende alle ore 17 e termina con ultima corsa alle ore 19.50.