“Quando si va a votare non si deve dire assolutamente niente”, il giorno dopo l’uscita di Silvio Berlusconi che nel giorno del silenzio elettorale aveva attaccato la magistratura, l’ex presidente del  consiglio Romano Prodi ha replicato indirettamente così al suo ex rivale di Arcore.

Accompagnato dalla moglie Flavia e dalla deputata Sandra Zampa al suo seggio del liceo Galvani di Bologna l’ex premier ha ribattuto più volte l`obbligo al silenzio. A Bologna intanto la gente è andata a votare in un insolito scenario, con le strade imbiancate, anche se la mattina è soleggiata. “Non so come andrà l‘affluenza, ma visto il sole cosa vogliamo di più a Bologna”, ha detto ancora Prodi.