Il cibo, in un viaggio, vuole la sua parte. E i buongustai si riconoscono anche sui mezzi per raggiungere la meta, mica solo quando assaggiano le prelibatezze dei luoghi che scelgono di visitare. Ecco che un pasto triste e insipido consumato a bordo di un aereo non è certo il modo migliore di cominciare la vacanza. Skyscanner, il sito aggregatore per la ricerca di viaggi e la comparazione dei prezzi di voli e hotel, ha condotto un’indagine, attraverso un sondaggio, per assegnare il “Premio europeo Miglior cibo a bordo”. Un’indagine annuale (si tratta già della seconda edizione) che ha coinvolto oltre 500 viaggiatori e blogger nella veste di critici gastronomici.

La Turchia ne esce vittoriosa fra le compagnie a basso costo. I dati, diffusi dall’Agenzia Dire, dicono che sugli aerei della Pegasus Airlines anche il palato rimane soddisfatto. Ottimo posizionamento pure per la Gran Bretagna, che conquista gli altri due gradini del podio per le low cost (con Flybe e Monarch rispettivamente in seconda e in terza posizione) e anche il quarto posto, con Easyjet. In questa classifica la cucina mediterranea (sebbene qui si parli di qualcosa che si avvicina più al fast food che ai piatti della tradizione) fa capolino soltanto al quinto posto, dove si piazza la spagnola Vueling.

Passando alle compagnie di bandiera, la Turchia (con la Turkish Airlines), che nella passata edizione si era aggiudicata il premio della categoria per quanto riguarda i voli a breve percorrenza, stavolta si ferma alla terza posizione. La migliore performance, secondo gli intervistati, è quella della Scandinavian Airlines, seguita dalla tedesca Lufthansa. British Airways e Aeroflot (Russia) sono quarta e quinta.

Quello che forse è il riconoscimento più ambito in questo singolare concorso, è quello per i voli lunghi, durante i quali ogni optional fa salire il punteggio: i più coccolati – stando alle risposte dei partecipanti al sondaggio – sono i passeggeri della olandese Klm. A seguire ci sono Aeroflot, Sas, Air France e British Airways. Un ulteriore dato emerge da un sondaggio parallelo, condotto sempre da Skyscanner su oltre 1500 viaggiatori provenienti da 53 paesi: più della metà afferma che la qualità complessiva del cibo offerto dai vettori è buona. E addirittura i tre quarti sono concordi nel dire che rispetto agli anni precedenti le pietanze servite in volo sono più gustose e soddisfacenti.

www.puntarellarossa.it