Comincia domani tra portici e pianura padana, il Festival “Uguali_diversi”, con una quarta edizione speciale dedicata a “Terra”. Sarà proprio una delle province con il più alto tasso di immigrati in Italia a fare da cornice alla manifestazione dedicata a integrazione e sostenibilità.

Terra madre, terra matrigna, terra futura, terra in fiamme e terra malata: sono solo alcuni dei tanti temi che verranno trattati nella tre giorni reggiana, che dal 23 al 25 settembre animerà le cittadine di Novellara, Bagnolo in Piano e Correggio. Un programma intenso che per tre giorni vedrà susseguirsi ospiti e cittadini impegnati in dibattiti, tavole rotonde e cene sociali sotto i portici. Si inizia domani, venerdì 23 settembre con la proiezione nella cornice suggestiva della Rocca di Novellara dei due film “Genesis” e “Il vento fa il suo giro” e il dibattito animato da Patrizia Canova, esperta di didattica del cinema. Sabato 24 settembre è la giornata centrale della manifestazione con il cortile della Rocca di Novellara che ospiterà nomi importanti. Si comincia alle 9 con “Vuelvo al sur, l’amore per la propria terra”, con gli interventi dei tre sindaci delle cittadine partecipanti e Mirko Tutino, assessore alla Provincia di Reggio Emilia.

Alle 10.30 è la volta di Enzo Bianchi, Priore del monastero di Bose. Nel pomeriggio, a partire dalle 15.30 intervengono Gabriele Fabbrici, direttore del museo “Il Correggio”, Franco Farinelli, geografo, Romano Prodi, presidente gruppo di lavoro Onu, Davide Paolini, giornalista del “Gastronauta” di Radio24.

In serata invece, sarà possibile degustare aperitivo a Km0 a Coreggio e cena, sempre ed esclusivamente a Km0 sotto i portici del centro di Novellara (prenotazione obbligatoria). Chiude la serata l’attrice Candelaria Romero, che nel cortile della Rocca di Novellara si esibisce nello spettacolo “Pachamama. Storia di una madre terra molto arrabbiata”.

Tanti gli appuntamenti previsti anche per domenica 23 settembre, con il cortile della Rocca di Novellara sempre al centro della manifestazione. Si comincia la mattina con Luciano Manicardi, monaco della monastero di Bose che parla di terra e anima e poi è la volta di Anna Bartolini, giornalista che si occupa dei diritti dei consumatori e Maurizio Ciampa, giornalista che si concentra invece sul “quando la terra trema”.

Alle 11.30 al Bar Roma di Novellara “I girovaghi, un fumetto senza terra” si presentano con l’autore Massimo Bonfatti. Il pranzo, organizzato dalla ProLoco di Novellara è dedicato alla cucina di strada. Il pomeriggio si continua con il filosofo Salvatore Natoli. Chiudono due tavole rotonde dedicate a “La terra infuocata del Nord Africa” e “La biodiversità”. Nel corso del pomeriggio, il piazzale Marconi di Novellara è dedicato ai laboratori ed alle attività ludiche, con tanto di dimostrazione, tra le tante, dell’impagliatura delle sedie. Sarà la volta anche per l’esibizione dell’associazione la “Fi Umana” che ancora una volta darà vita alla strabiliante “biblioteca vivente”, dove ogni persona è un libro e una storia diversa.

Nel corso dei due giorni, tanti i laboratori didattici dedicati ai bambini: nelle biblioteche comunali di Novellara e Correggio infatti, l’educatrice ambientale Federica Marzocchi organizza laboratori alla scoperta delle fonti rinnovabili e dei cinque sensi “ormai addormentati”. L’associazione “Un sasso nello stagno” invece, allestirà il laboratorio “L’Albero dei desideri”. Sarà poi la volta del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, che organizza laboratori per riconoscere le piante nei parchi e scoprire come usare i fiori a tavola. Si rinnova inoltre la felice collaborazione con Slow Food Reggio Emilia, che si occuperà di un interessante progetto dedicato a famiglie e bambini dal titolo “Le mani in pasta” e che si svolgerà a Novellara nel portico del cortile della Rocca alle 15 di sabato. Non mancheranno inoltre le visite guidate: sabato è infatti possibile visitare il tempio Sikh di Novellara, mentre domenica è la volta della visita alla riviera del comune di Novellara. Per saperne di più: www.ugualiediversi.org

Martina Castigliani