Guerra in Ucraina, missili russi su centro commerciale: “Ci sono morti e feriti”. Onu: “Passi avanti per l’accordo sul grano” – La diretta

Nuovi bombardamenti. Per France Presse gli Stati Uniti invieranno nuovi missili a Kiev. Stoltenberg: "La Nato aumenterà la forza di risposta rapida a 300mila unità". Al G7 passi avanti per un accordo sul grano e qualcosa si muove anche sul tetto al prezzo del gas. Intanto Putin ha accettato l’invito a partecipare al G20 di novembre in Indonesia

Aggiornato: 10:48

I fatti più importanti

  • 23:17

    Attacco al centro commerciale, salgono le vittime accertate: almeno 13 morti e 56 feriti

    Mentre continua l’opera dei soccorritori, sale il numero delle vittime accertate del raid russo sul centro commerciale Kremenchuk: almeno 13 morti e 56 feriti. Lo ha detto il governatore regionale della Poltava, Dmytro Lunin, citato dai media internazionali. Sul posto c’è l’inviato della Abc americana, James Longman, che riferisce di corpi dilaniati di cui vengono recuperate solo parti: “Ho appena visto un torso con un braccio portato via su un telone. E’ orribile”,

  • 23:15

    Il G7 condanna l’attacco al centro commerciale: “Abominevole, è crimine di guerra”

    “Noi, i leader del G7, condanniamo solennemente l’abominevole attacco a un centro commerciale a Kremenchuk. Siamo uniti all’Ucraina nel piangere le vittime innocenti di questo attacco brutale. Gli attacchi indiscriminati a civili innocenti costituiscono un crimine di guerra”. È quanto si legge nella dichiarazione dei leader del G7. “Il presidente russo Putin e i responsabili saranno tenuti a renderne conto. Oggi abbiamo sottolineato il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina di fronte all’aggressione Russa, una guerra ingiustificata che imperversa da 124 giorni. Continueremo a fornire sostegno finanziario, umanitario e militare all’Ucraina, per tutto il tempo necessario. Non ci fermeremo finché la Russia non porrà fine alla sua guerra crudele e insensata contro l’Ucraina”.

  • 22:55

    La premier svedese: “Speriamo in intesa con la Turchia sull’adesione alla Nato”

    “Siamo molto grati che la Turchia abbia sollevato alcune questioni sulle domande di adesione di Svezia e Finlandia. E la nostra ambizione è arrivare a un’intesa sulle questioni sollevate insieme alla Finlandia e alla Nato. Questo sabato ho parlato con il presidente Erdogan e direi che è stato un discorso positivo e costruttivo”. Così la prima ministra svedese, Magdalena Andersson, in un punto stampa con il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. “Oggi funzionari di Svezia, Finlandia e Turchia si sono incontrati qui a Bruxelles per un nuovo ciclo di colloqui. E la mia forte speranza è che questo dialogo possa concludersi con successo nel prossimo futuro, idealmente prima del vertice”. 

  • 22:09

    Gli Stati Uniti condannano la Bielorussia: “Aiuta Putin a uccidere i civili”

    “Il regime di Lukashenko continua a consentire alla Russia di utilizzare il territorio e lo spazio aereo della Bielorussia per attaccare l’Ucraina e uccidere civili”. Lo sottolinea in una nota il dipartimento di Stato americano ribadendo la “condanna” americana nei confronti di Minsk “per aver consentito alla Russia di commettere atrocità in Ucraina”. Gli Usa, conclude il comunicato, “continueranno a chieder al regime conto delle proprie azioni”.

  • 21:34

    Al G7 trovato accordo per dare mandato ai ministri di studiare price gap sull’energia russa

    Gli sherpa delle delegazioni del G7 hanno trovato l’accordo per dare mandato “con urgenza” ai ministri dell’Energia dei 7 Grandi di studiare l’applicazione del price cap sull’energia russa. Lo rendono noto fonti vicine al dossier, rilevando come si tratti di “un passo in avanti rispetto al Consiglio di Bruxelles di fine giugno, che aveva dato come riferimento il mese di ottobre”. 

  • 21:17

    Guterres ai leader G7: “Passi avanti per accordo sul grano”

    Il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha fatto sapere ai leader del G7 che sulla revoca del blocco del grano ucraino si è arrivati al “momento della verità”. Guterres ha tenuto colloqui separati con Ucraina e Russia e ha riferito che c’è un accordo tra le parti per il passaggio del grano da tre porti controllati da Kiev, inclusa Odessa, senza la necessità di sminare i porti. Le navi percorrerebbero un passaggio attraverso il Mar Nero sotto la supervisione di Ucraina, Russia, Turchia e Onu, ha detto Guterres, secondo quanto riferisce il Guardian.

  • 21:10

    A Lysychansk, nel Donbass, 8 civili uccisi in un bombardamento

    Otto civili sono rimasti uccisi e 21 feriti in un bombardamento russo su Lysychansk, città gemella di Severodonetsk, nel Donbass. Lo riferisce il governatore locale.

  • 20:16

    Ue: “Un grave stop ai flussi di gas è probabile”

    “Sapevamo dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia che un’interruzione molto grave” del gas russo “è possibile, ora sembra probabile”. Sono le parole della commissaria europea per l’Energia, Kadri Simson, al termine del Consiglio Energia. “Gazprom ha già annunciato una manutenzione del Nord Stream 1 dall’11 al 21 luglio”, ha aggiunto, sottolineando che “non si possono escludere ulteriori decisioni da parte della Russia di escludere arbitrariamente Paesi o società”.

  • 19:43
    Nato, Stoltenberg annuncia la moltiplicazione del contingente di risposta rapida:

    Nato, Stoltenberg annuncia la moltiplicazione del contingente di risposta rapida: "Arriverà a 300mila uomini"

    Alla vigilia del vertice di Madrid, il segretario generale ha illustrato i cardini della nuova "dottrina", di fatto mirata a potenziare l'Alleanza contro Russia e Cina: più uomini più soldi, più collaborazione con l'area indopacifica e il tentativo estremo di convincere la Turchia in vista dell'allargamento a Svezia e Finlandia

    Leggi
  • 19:42

    Mosca pronta a “staccare l’ossigeno” alla Lituania

    Mosca prepara le contromisure al divieto di transito di merci nella regione di Kaliningrad, l’exclave russa confinante con Polonia e Lituania. Una risposta che “sarà molto dura”, assicura Dmitry Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, secondo quanto riportato da Ria Novosti. “Una parte significativa di essa è di natura economica e capace di staccare l’ossigeno” ai vicini baltici. 
    La Lituania “si è inchinata ossequiosamente davanti ai benefattori americani” decidendo di vietare il transito nella regione di Kaliningrad e ancora una volta ha mostrato “atteggiamenti russofobi stupidi”, ha aggiunto.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui