/ di

Orazio Licandro Orazio Licandro

Orazio Licandro

Docente universitario e politico

Professore ordinario di Diritto romano, insegno all’Università Magna Graecia di Catanzaro e alla Sapienza di Roma. Sono stato deputato Pdci nella XV legislatura, capogruppo Pdci in Commissione Antimafia e in Commissione Affari costituzionali. Attualmente sono assessore alla Cultura e al Turismo del comune di Catania. Sono sposato con Daria Spampinato, 3 (tre!) figli (Dimitri, Mirko e Sveva), e mi trovate a Catania, a Catanzaro, a Roma o in giro per l’Italia, ma mai senza libri.

Articoli Premium di Orazio Licandro

Società - 6 agosto 2018

Ascoltare la Natura e i saggi per evitare un’Apocalisse

L’American meteorogical society ha pubblicato un autentico rapporto choc in base al quale si sarebbe raggiunta la più alta concentrazione di CO2 (biossido di carbonio) degli ultimi 800mila anni. Da qui caldo rovente, siccità, scioglimento dei ghiacciai, ecc. Insomma, nella storia dell’umanità, che è anche storia di disastri e calamità, siamo arrivati davvero al limite […]
Commenti - 30 luglio 2018

Il sistema Siracusa e la sentenza di quel giudice

Nell’esperienza giuridica romana fu sempre colpito il comportamento negligente o doloso del giudice nella pronuncia della sentenza, che il legislatore e i giuristi romani indicavano con efficace espressione iudex litem suam fecit, “il giudice che fa propria una lite”. Nella grandiosa antologia di pareri di giuristi, disposta da Giustiniano, è stato conservato un passo di […]
Commenti - 23 luglio 2018

Augusto e Ovidio spedito in esilio: Salvini medita

Lo scontro tra Roberto Saviano e il ministro dell’Interno Matteo Salvini è ormai giunto al calor bianco. Salvini, dopo aver minacciato la revoca della scorta, ha querelato lo scrittore per alcuni post su Facebook ritenuti gravemente offensivi non solo alla persona ma anche e forse soprattutto, viste le modalità della querela, all’alta funzione pubblica esercitata. […]
Commenti - 16 luglio 2018

La giusta scelta dei collaboratori di Mucio Scevola

“Quinto Scevola pose il massimo zelo nel correggere con la propria virtù la meschinità del desiderio. Mandato come governatore in Asia, scelse come consigliere il migliore dei suoi amici, Q. Rutilio, e lo portava con sé quando prendeva una decisione e dava gli ordini e amministrava la giustizia. E voleva che ogni spesa sostenuta per […]
Società - 9 luglio 2018

Catone come Salvini: l’ossessione per il “nemico”

Si racconta che Catone il censore fosse ossessionato da Cartagine, tanto ossessionato dalla mortale nemica di Roma. Eppure, ai suoi tempi (metà II secolo a.C.) la potenza punica era ormai sostanzialmente inoffensiva, dopo la seconda sconfitta a opera di Scipione l’Africano. Ciononostante, il leader conservatore, continuava a porre la questione all’assemblea senatoria, tanto da concludere […]
Commenti - 2 luglio 2018

L’imprudenza grave di Cesare: rinunciò alla scorta

Idi di marzo del 44 a.C. Nonostante il clima attorno a lui si facesse sempre più rovente, Cesare da qualche tempo aveva scelto di andare in giro per Roma senza alcuna protezione, aveva infatti già congedato la sua scorta ispanica. Ma la sua imprudenza si rivelò ancor più grave quella mattina del 15 marzo, la […]
Società - 25 giugno 2018

La scelta saggia dell’amicizia secondo gli antichi

Questa settimana, senza alcuna fatica, ricorro al testo dell’Etica Nicomachea di Aristotele, prova di greco per la maturità classica: “Dopo le altre virtù bisognerebbe trattare dell’amicizia: infatti essa è una virtù o implica virtù; e in più perché è assolutamente necessaria nella vita. Pur possedendo ogni sorta di bene, nessuno potrebbe vivere privo di amici. […]
Commenti - 18 giugno 2018

La lunga lezione dei classici sull’accoglienza

L’Europa è drammaticamente divisa sulla questione migranti; sulla sorte di questa umanità dolente in fuga da guerre, miseria, fame, assenza di speranze in una vita migliore. Abbiamo assistito a uno stupefacente caso diplomatico, in realtà un atroce duello tra i governi di Italia e Francia sulla testa di centinaia di donne, uomini e bambini. Uno […]
Commenti - 4 giugno 2018

La risoluzione del conflitto politico nel 53 a.C.

La costituzione della Roma repubblicana prevedeva l’elezione annuale di due consoli con pari poteri. Nel 53 a.C. un conflitto politico aveva condotto a un pericoloso stallo istituzionale. Plutarco racconta con dovizia di particolari l’infuocato dibattito: c’era chi con estrema forzatura chiedeva la nomina di Pompeo a dittatore, chi invece come Catone con fermezza si opponeva; […]
Società - 28 maggio 2018

Missione politica di Demetriano: difendere i poveri

“Agli dèi Mani. A Puteolano Demetriano, uomo ornato di virtù, che ha esercitato tutte le cariche, incaricato sovente di ambascerie, difensore dei poveri, per i meriti e la benevolenza di lui, degno e meritevole, che visse 58 anni e 8 mesi, Firmo offrì ossequio a quell’uomo buono e fece al benemerito”. Si tratta di un’iscrizione […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×