/ di

Nicolò Carnimeo Nicolò Carnimeo

Nicolò Carnimeo

Docente universitario e scrittore

Il mare è il mio orizzonte, mi riconosco nei suoi valori e nelle sue qualità. Lo guardo dalla finestra e gli sono vicino anche quando lavoro, insegno Diritto della Navigazione e dei Trasporti all’Università di Bari, mi occupo di navi, porti, coste, tutela dell’ambiente e anche di pirati. Non ho voluto fare l’avvocato, avrei avuto poco tempo – il tempo è per me la vera ricchezza – per dedicarmi a due grandi passioni, scrivere e viaggiare. L’ultima navigazione mi ha portato dalla Malesia alla Nigeria in un mare tempestoso, tra profonde diseguaglianze che si stenta a credere, ho pubblicato una delle prime inchieste (Nei mari dei pirati, Longanesi) sulla pirateria moderna, specchio dei nostri tempi. Ma in più di vent’anni in giro per il mondo occupandomi di esteri e cultura ho scritto decine di saggi, articoli, reportage per quotidiani e riviste in Italia e all’estero e siedo nel comitato di redazione di Limes Rivista di Geopolitica. Con Limes sono stato inviato nei Balcani durante la guerra. In Montenegro ho vissuto un anno. Da qui è nato Montenegro viaggio senza tempo (Giorgio Mondadori) con prefazione di Emir Kusturica e un altro volume Le Montagne del Mediterraneo di cui sono coautore. Poi è la mia terra, la Puglia, che anche quando sono lontano porto sempre nel cuore. L’ho percorsa lentamente, a piedi, in bicicletta, e, soprattutto, a vela. Dal 1992 ne scrivo su La Gazzetta del Mezzogiorno dove curo anche la rubrica L’Angolo del Mare. Ho partecipato in qualità di coautore a diverse pubblicazioni Puglia e Basilicata, mura, castelli e dimore; Puglia e Basilicata. I luoghi e i gesti della fede; Puglia e Basilicata, la natura e i segni dell’uomo tutte edite dalla Giorgio Mondadori e poi all’Enciclopedia Mari e coste d’Italia, distribuita con il Corriere della Sera. Nel 2014 esce Com’è profondo il mare. La plastica, il mercurio, il tritolo e il pesce che mangiamo, edito per Chiarelettere. Un luogo nel mio peregrinare mi ha fulminato, è una Stazione di Vedetta sul porto di Giovinazzo (Bari) come una nave di pietra, circondata da tre lati dal mare e dall’altro dalla cattedrale romanica. Qui sono tra i fondatori de la Vedetta sul Mediterraneo, prima associazione europea degli scrittori di mare. Se passate di lì venitemi a trovare. Da qualche tempo scrivo anche per il web su La Stampa.it e sul Fatto Quotidiano dove soffia una brezza di autentica libertà. Tutti noi – classe ‘68 – coltiviamo sogni, il mio è un giorno mollare gli ormeggi, potermi permettere una barca a vela solida abbastanza per attraversare il Mediterraneo e l’oceano sino ai Caraibi.

Blog di Nicolò Carnimeo

Cultura - 22 Marzo 2019

Siamo davvero chi vogliamo essere? C’è una sola regola da rispettare per vivere liberi

Essere o non essere ebreo? Possiamo scegliere la nostra identità oppure c’è qualcosa di predeterminato? La genetica può aiutarci? O sono le convenzioni sociali, i condizionamenti storici a costringerci a un ruolo indipendentemente dalla nostra volontà? Il libero arbitrio esiste? Non sono domande astratte o lontane dalla nostra vita quotidiana, ne sono la parte più […]
Ambiente & Veleni - 15 Marzo 2019

Sì, Greta deve vincere il Nobel per la Pace

Il re è nudo! Ricordate la fiaba? Solo un bimbo ebbe il coraggio di dirlo di fronte al potente e vanitoso sovrano che credeva di aver indossato l’abito più sottile e impalpabile del mondo…ed, invece, non indossava nulla. Oggi siamo tutti nudi, inchiodati alla terra dallo sguardo puro di una ragazzina, i suoi occhi sono […]
Ambiente & Veleni - 12 Marzo 2019

Il mare nasconde segreti sconosciuti. E un diario di bordo può farceli scoprire

Quanto poco sappiamo ancora del mare, delle sue dinamiche, delle misteriose correnti che regolano il clima, dell’ossigeno che ci regala facendo il pari alle foreste. Ancora meno conosciamo il mare che ci sta più vicino, il nostro Adriatico che proprio in questi giorni ci ha regalato la sensazionale scoperta di una barriera corallina al largo […]
Sport & miliardi - 3 Febbraio 2019

Apnea, Alessia Zecchini mi ha rivelato cosa si prova a scendere fino a -107 metri

La prima immersione profonda è stata quasi inconsapevole: nella baia di Zante in Grecia affiora una tartaruga marina e Alessia Zecchini, che allora aveva 11 anni, la segue in immersione. Il rapporto con l’acqua le viene naturale, spontaneo, e allo stesso modo racconta le memorabili imprese sportive che l’hanno portata a battere ogni record di […]
Media & Regime - 27 Dicembre 2018

La Gazzetta del Mezzogiorno, un appello per salvarla: prenotate la copia del 29 dicembre

Quello de La Gazzetta del Mezzogiorno di Puglia e Basilicata è il primo caso nel quale un giornale che ha 130 anni (appena compiuti) rischia di finire nel baratro perché la maggioranza del suo pacchetto azionario è stata sequestrata e confiscata. Come qualcuno ricorderà, l’azionista di maggioranza Mario Ciancio Sanfilippo è stato accusato di concorso esterno in […]
Scuola - 21 Dicembre 2018

Manovra, assunzioni bloccate in università. Ai miei studenti dico: fuggite o lasciate ogni speranza

“Fuggite, o cervelli, fuggite” oppure “Lasciate ogni speranza o voi che entrate” questi i motti per chi è già o vorrebbe entrare nel mondo dell’Università italiana. E “le chiacchiere stanno a zero” così si dice dalle mie parti. Perdonatemi se oggi scrivo per frasi fatte, ma è tale la rabbia dopo l’ultimo emendamento alla finanziaria […]
Viaggi - 9 Dicembre 2018

Natale, cinque idee regalo per chi ama la navigazione

Avvicinandosi il Natale molti mi chiedono quale libro si può regalare a un appassionato di navigazione, così ho deciso di scrivere queste note per dare qualche consiglio. Preciso che segnalerò le edizioni che ho letto e sono nella mia libreria, non so se poi quei libri sono stati pubblicati anche da altre case editrici, oppure […]
Cultura - 26 Novembre 2018

L’impresa dimenticata del Celeusta. Il gommone che attraverò l’Oceano Pacifico

“Io e due compagni Mario Valli e Vittorio Macioci abbiamo attraversato l’Oceano Pacifico dal Perù all’arcipelago delle Tuamotu nella Polinesia, a bordo di un battello pneumatico (nda, gommone). Sono quattromila miglia e 70 giorni di navigazione. Mai nessuno prima d’ora aveva tentato un’avventura del genere. È veramente l’impresa di mare più incredibile di questi ultimi anni. […]
Società - 6 Novembre 2018

Pagare un euro per andare in bagno in stazione? Sono basito

Premetto che sono un terrone. Sono nato a Bari e forse non ho una mentalità così evoluta. Sono in viaggio e per la prima volta alla stazione di Mestre mi è capitato di dover necessariamente pagare per andare in bagno. Ingresso ai WC un euro. Quando ho visto i blocchi (tipo quelli dei controlli agli […]
Ambiente & Veleni - 21 Ottobre 2018

New York, ‘ostriche spazzino’ per ripulire il fiume Hudson. Ma non è tutto oro quello che luccica

Il motto potrebbe essere “datemi un’ostrica e ripulirò i mari del mondo”, perché sarebbe lecito pensare in grande visto che con il progetto “The Billion Oysters” si sta cercando di ripulire una delle baie più inquinate del mondo, ovvero la rada e il porto di New York. La notizia sta spopolando sul web in maniera […]
La Voce: 25 anni fa nasceva un giornale caro agli dei, ma inviso ai potenti
Giornate Fai di Primavera, 10 tesori nascosti nei Comuni più piccoli d’Italia

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×