/ di

Nicolò Cafagna Nicolò Cafagna

Nicolò Cafagna

Giornalista, blogger e… diversamente ironico

Sono nato in una piovosa giornata di giugno del 1983 nell’unica città italiana che si macchiò di regicidio. Commisi il primo errore, per eccesso di superbia, ancor prima di nascere e adesso eccomi qui a prendermi gioco di quello sbaglio. Ho scelto il giornalismo perché sono un esemplare di disabile, quindi pigro per natura, e il giornalista mi sembrava il lavoro più appropriato; ora anche blogger, a dimostrazione di quanto appena scritto. A proposito il blog volge il suo ironico sguardo a un tema divertente quale quello della disabilità e la mia spassosa malattia (la distrofia di Duchenne): i suoi post ripropongono i pezzi di una rubrica che curo per Il Cittadino di MB, altri sono alcuni dei miei racconti e altri ancora trattano temi d’attualità “disabile”.

Instagram: https://www.instagram.com/nico.cafagna/

Blog di Nicolò Cafagna

Società - 17 febbraio 2018

Linda, storia d’amore e d’ascensore

#diversodachi La vita per il francesino è contraddistinta da un numero limitato di possibilità: dagli studi al lavoro; dal tempo libero alle vacanze; dalle amicizie agli incontri con l’altro sesso. E proprio su quest’ultimo punto, guarda caso, ci soffermiamo: rispetto all’incontro con il sesso rosa il distro-fico deve inizialmente affrontare la questione autostima e cercare […]
Società - 10 febbraio 2018

I disabili e l’amore, l’appuntamento tipo di un francesino

#diversodachi Per il bipede attivo uscire per la prima volta con una persona – sia per un incontro galante che in amicizia o per lavoro – è semplice e scontata, mentre per il francesino è complicata e a prezzo maggiorato: perdiamo il pelo, ma non il vizio di aver tutto più complicato – a eccezione […]
Società - 3 febbraio 2018

Come ha fatto un camion a farmi capire una cosa importante della mia vita

#ilcontastorie In attesa di “Diverso da chi?” e dei suoi piccanti argomenti – donne, sesso, amore e disabilità -, vi racconterò un’altra storia: dopo la vicenda di “Uomini e donne” di Maria de Filippi e della mia conseguente illuminazione, oggi scopriremo come arrivai a una considerazione sulla mia persona. Percorrevo contromano a bordo della mia […]
Diritti - 27 gennaio 2018

Quella volta che Uomini e donne mi illuminò sulla mia vita

#ilcontastorie Chiedo venia a tutte le lettrici e detrattrici (un po’ meno ai lettori e detrattori) per questa mia lunga e ingiustificata assenza, ma sono sempre impegnato ad atteggiarmi a disabile grave: questo mi obbliga ogni tanto a rallentare, del resto devo giustificare di ricevere ogni mese la cospicua pensione di invalidità, o no? Tutto […]
Diritti - 16 dicembre 2017

Io e il biotestamento, come sono riuscito a sopravvivere a Marco Cappato

#ilcontastorie Questa è la vera storia di come sono riuscito a sopravvivere a Marco Cappato. Era una bella giornata di aprire, la primavera era appena sbocciata e io stavo andando incontro al mio atroce destino. Quel giorno dovevo partecipare attivamente a un evento, che aveva come ospite d’onore, appunto, nientepopodimeno che Cappato: e io ero convinto […]
Società - 9 dicembre 2017

Amo la vita, sì! E mi libererei del respiratore se il mio corpo smettesse di vivere

#Diversodachi Correva il 2006 quando il “collega” di distrofia Piergiorgio Welby ricorse alla morte assistita. Quel giorno lo ricordo bene perché con Welby sentivo di avere qualcosa in comune: e non mi riferisco solo alla malattia – benché lui avesse la distrofia di Becker, ovvero l’inglesina secondo il mio vocabolario – ma bensì per l’amore […]
Società - 2 dicembre 2017

Chi l’ha detto che un disabile non può andare a bere da solo in un pub?

#Ilcontastorie Fin da piccolo ho sempre guardato le serie tv americane e non ce n’era una in cui il protagonista non andasse da solo a bere in un bar. Nel bar si facevano incontri – a volte si rimorchiava, in altre nascevano amicizie, in altre ancora si faceva a cazzotti – e la cosa mi […]
Società - 18 novembre 2017

Quando decisi di diventare un diversamente normodotato

#diversodachi Fortunatamente la saga su come sto affondando la francesina volge al termine, ma prima il riassunto delle puntate precedenti. Si parte con il dilemma se subire o meno Sua Maestà, risolto con la decisione di non cedere e con l’obiettivo di scongiurare le conseguenze riflesso, quelle che dalla francesina possono derivare, quali la depressione […]
Società - 11 novembre 2017

Appendere le gambe al chiodo non è facile. Io provo a riderci su

L’altro giorno sono stato contattato sulla mia pagina Facebook da un uomo che mi ha spiegato che, a causa di una malattia, a breve dovrà appendere le gambe al chiodo e per questo è, sue testuali parole, “incazzato”. Mi chiede come io possa scherzarci su e quanto fatichi a comprendere la mia positività. Gli ho […]
Società - 4 novembre 2017

Affronta la disabilità con un sorriso, fa’ che la francesina sia la tua forza

#diversodachi Come nei migliori telefilm, ecco a voi il riassunto della puntata precedente: si parte dal dilemma se subire o meno la francesina, risolto con la folle decisione di affrontarla e con l’obiettivo di scongiurare le conseguenze riflesso che da Sua Maestà possono derivare, quali la depressione e l’esclusione dalla vita sociale. Per sfuggire a […]
La solitudine ci rende liberi o infelici?
Novara, 23 primari in pensione aiutano gratis chi è in difficoltà: 1500 pazienti solo nel 2017

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×