/ di

Italian Climate Network Italian Climate Network

Italian Climate Network

Il movimento per il clima

Italian Climate Network è il movimento italiano per il clima, nato come “costola italiana” del network globale 350.org fondato da Bill McKibben: è anche un’associazione di cittadini, aziende, organizzazioni, scienziati e appassionati del clima impegnati nell’affrontare e risolvere la questione climatica al fine di assicurare all’Italia un futuro sostenibile. L’obiettivo è quello di costruire un movimento esteso e incisivo che possa portare l’Italia verso una nuova economia basata su una minore produzione di anidride carbonica e altri gas serra, in grado di far fronte ai cambiamenti climatici in corso. Una parte della nostra azione consiste nel fare da ponte tra scienza e grande pubblico, non rinunciando alla competenza scientifica. Progettiamo appuntamenti ed eventi con una forte connotazione grassroot, aperti al contributo di chiunque si senta e voglia essere coinvolto in prima persona nel portare in cima all’agenda sociale e politica l’emergenza del riscaldamento globale. Unisciti a noi! Tra i fondatori del network, Sergio Castellari del Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e referente italiano dell’IPCC – Intergovernmental Panel on Climate Change, l’organismo istituito dalle Nazioni Unite che si occupa di clima e cambiamenti climatici – e Stefano Caserini,coordinatore del blog scientifico Climalteranti.it. Italian Climate Network può contare inoltre sulla partnership di Edizioni Ambiente. Utilizziamo i social network come strumento di comunicazione privilegiato e paper-free: ci trovate su Facebook, Twitter, Youtube , Picasa , Linkedin.

Blog di Italian Climate Network

Ambiente & Veleni - 9 dicembre 2018

Blockchain, sfruttare la tecnologia per contrastare il cambiamento climatico

di Stefano Caserini Il bello dei side event delle Cop, la sessantina di conferenze da 90 minuti che ogni giorno si svolgono parallelamente ai negoziati (sia negli spazi dell’Unfccc che nei padiglioni nazionali), è che riguardano tutti i temi dei cambiamenti climatici, come mostrano bene i report dell’Italian climate network. Spesso riguardano temi avanzati, a […]
Ambiente & Veleni - 26 settembre 2018

Global Climate Action Summit: da San Francisco la reazione di città, imprese e società civile a Trump

di Jacopo Bencini Dal 12 al 14 settembre San Francisco e la California hanno ospitato quello che molti hanno visto come l’evento climatico dell’anno – il primo Global Climate Action Summit – assieme alla COP polacca che si terrà a dicembre 2018. Visti i numeri, si tratta probabilmente del più grande evento non-Onu sul clima […]
Ambiente & Veleni - 2 luglio 2018

Clima, dalla Costa d’Avorio l’ambizione della società africana

di Jacopo Bencini Abidjan, Costa d’Avorio – Si è concluso il 29 giugno il vertice degli attori climatici non statali e substatali africani, riuniti nella capitale economica ivoriana dall’associazione francese Climate chance. Per due giorni, centinaia di rappresentanti di istituzioni locali, imprese, associazioni, ong ambientali, dei popoli indigeni e del mondo della ricerca di tutto […]
Ambiente & Veleni - 14 maggio 2018

Savona, reinventarsi in chiave sostenibile. Un’opportunità per rinascere

di Rachele Rizzo Può un sindaco puntare sulla sostenibilità per far rinascere la propria città? È quello che prova a fare Savona, il primo comune in Europa ad adottare una certificazione del proprio livello di sostenibilità. Per prepararsi al futuro, la città ripensa al suo passato di località industriale e si reinventa basando le politiche […]
Ambiente & Veleni - 16 novembre 2017

La Svezia ha eliminato l’Italia. Anche sul clima

di Stefano Caserini Numerosi esperti del settore stanno cercando di capire il motivo dell’eliminazione dell’Italia ad opera della Svezia dai mondiali di calcio del 2018. Diverse ragioni sono state proposte ma, partecipando alla Cop23 di Bonn, Italian climate network ha trovato un motivo che nessuno finora ha considerato. La Svezia è la nazione più avanzata secondo […]
Ambiente & Veleni - 10 novembre 2017

Cambiamenti climatici: con gli Usa fuori dai giochi, cosa può fare l’Europa alla Cop23?

di Francesca Casale e Marta Iacopetti  Implementare l’Accordo di Parigi nonostante l’uscita di scena della Casa Bianca di Trump è possibile? Secondo Vijeta Rattani del Centre of Science and Environment (CSE) è l’Europa che deve rispondere a questo interrogativo. L’Unione Europea non può più esimersi dal porsi come modello e leader di un cambiamento epocale […]
Ambiente & Veleni - 5 novembre 2017

Cambiamenti climatici, la salute delle donne è sempre più in pericolo

di Chiara Soletti Ginevra, marzo 2009. L’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite pubblica il primo rapporto sulla relazione tra diritti umani e cambiamento climatico un momento importante per la comunità internazionale, perché vengono riconosciute formalmente le conseguenze sociali, culturali ed economiche del fenomeno. I cambiamenti climatici esasperano la stato di discriminazione e povertà […]
Ambiente & Veleni - 27 ottobre 2017

Se il cambiamento climatico fa crescere la fame nel mondo

di Benedetta Armocida “Possiamo porre fine alla povertà e alla fame entro il 2030. Sappiamo quali azioni mettere in atto e abbiamo gli strumenti per farlo, ma il cambiamento climatico è una minaccia che mette a repentaglio gli sforzi compiuti. Influenza la sicurezza alimentare e rende ancor più difficoltosa l’eradicazione della fame”. Questo è quanto […]
Ambiente & Veleni - 7 ottobre 2017

Clima, a quali condizioni può funzionare l’Accordo di Parigi

di Jacopo Bencini Manca poco alla Cop23. Dal 6 al 17 novembre, diplomatici e negoziatori di quasi tutti gli stati del mondo si incontreranno a Bonn, in Germania, per continuare a discutere dell’implementazione dell’Accordo di Parigi sul clima. Questo importante accordo internazionale è stato approvato quasi due anni fa ed è entrato in vigore nel […]
Ambiente & Veleni - 24 giugno 2017

Migrazioni e cambiamento climatico, il nesso c’è e capirlo può fare la differenza

di Federica Pastore Il legame tra migrazioni e cambiamento climatico non è scontato né sempre evidente a prima vista, ma l’aumento degli eventi naturali estremi negli ultimi anni ha senza dubbio influito in modo consistente sul numero di persone che, a livello globale, sono state costrette ad emigrare: 24,2 milioni solo nel 2016. Le regioni maggiormente […]
Ue, approvate direttive su rinnovabili ed efficienza: i cittadini potranno produrre e vendere energia pulita
Clima, l’accordo di Parigi ha clamorosamente fallito

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×