/ di

Federico Pontiggia Federico Pontiggia

Federico Pontiggia

Giornalista e scrittore

Il 14 gennaio 1978 a Seveso nevicava: la casa prese fuoco comunque. Sono stato anche a Chernobyl, dove però non sono più tornato. Sul Cavaliere Azzurro di Kandinskij il primo pezzo che ricordo. Poi, a Torino ho incontrato il cinema: sono passato dal Terzo uomo al Cattivo tenente, ci ho fatto la tesi, e tante altre cose. Oggi, sono redattore di cinematografo.it e Rivista del Cinematografo, scrivo, tra gli altri, per Rolling Stone, Carta e Il Cittadino di Monza e Brianza. Ma vivo a Roma: ricambiato

Blog di Federico Pontiggia

Cultura - 27 Maggio 2012

Cannes, il Grand Reality di Moretti

“Ciao, ciao a tutti, grazie!”. Non l’avremmo detto, ma con Matteo Garrone il 65° Festival di Cannes parla italiano: Grand Prix Speciale della Giuria al suo Reality, come già nel 2008 per Gomorra. Lo zampino, ovvio, è del presidente di Giuria Nanni Moretti, che in Francia è una superstar, anche più che da noi: cambierà […]
Cultura - 24 Maggio 2012

Cannes, Bertolucci e te

Io e te, Bertolucci e i giovani. A Cannes è passato fuori concorso – dentro ci sarebbe stato, anzi, ci sarebbe dovuto essere – nelle nostre sale arriverà in ottobre, e va, andrà visto. Lo sappiamo, BB è in carrozzella, “la mia sedia elettrica” la chiama, ma sta ancora in piedi nel cinema che conta: […]
Cultura - 22 Maggio 2012

Yes we Ken (Loach)!

Dimenticate Un’altra verità, ma non la verità civile del cinema di Ken il rosso. Loach molla la rabbia per i contractors in Iraq e s’attacca alla bottiglia, pardon, alla commedia. Sempre in Concorso a Cannes e nelle nostre sale prossimamente con Bim, The Angels’ Share distilla impegno sociale e humour glaswegiano, gioventù bruciata e salvifiche […]
Cultura - 20 Maggio 2012

Cannes, caccia al pedofilo

I bambini non mentono. Siamo davvero sicuri? Non si spiegherebbe allora perché Thomas Vinterberg definisca The Hunt (“La caccia”) “la storia di una moderna caccia alle streghe”. Dopo l’acclamato Festen del 1998, il regista danese torna a indagare il sospetto della pedofilia, e analoga è la cornice: il Festival di Cannes. A oggi The Hunt […]
Cultura - 18 Maggio 2012

L’Italia Reality di Garrone

Forse per Matteo Garrone il primo di tutti i reality è la famiglia. Forse perché lui non lo dice, ma il film non dissimula: Luciano (il detenuto Aniello Arena, attore teatrale alla prima, strepitosa prova sul grande schermo), un pescivendolo e piccolo truffatore napoletano, sogna il reality con la maiuscola, la Casa, il Grande Fratello, […]
Cultura - 20 Aprile 2012

Diaz, 10 buone ragioni
per vederlo

Nel primo weekend in sala ha fatto 664.414 euro, buoni per il quinto posto del botteghino. Non sono pochissimi, ma sono pochi, perché Diaz di Daniele Vicari merita. Merita. Ecco 10 motivi per cui andarlo a vedere. 1) Perché a Daniele Vicari l’etichetta di cinema civile non piace, e si capisce: Diaz è civiltà, piena cittadinanza, […]
Cultura - 27 Marzo 2012

Romanzo di
Piazza Fontana

“Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti (attentati alle istituzioni e stragi) di cui si sono resi colpevoli. Io so. Ma non ho le prove”. Così scriveva nel 1974, sul Corsera, Pier Paolo Pasolini, titolo “Cos’è questo golpe? Il romanzo delle stragi“. Il romanzo delle stragi ora è diventato il Romanzo di […]
Cinema - 16 Marzo 2012

C’era una volta il Re di YouTube…

In principio fu la Rete, ora tocca al cinema. Parliamo di Guglielmo Scilla, nickname 2.0 Willwoosh, che del web tricolore è una, se non “la”, star: 50 video caricati su YouTube, 230mila iscritti al canale, 45 milioni di visualizzazioni, 115mila follower su Twitter. Due primi e dimenticabili passi in sala – Una canzone per te, […]
Mafie - 7 Marzo 2012

Castel Volturno, la strage è “Là-bas”

Là-bas scordatevi l’educazione sentimentale: l’apprendistato è criminale. Siamo “laggiù”, e per gli africani “laggiù” è l’Europa, la terra della fortuna, ovvero della disperazione. Poco importa, là-bas è un altrove, un posto lontano lontano, ma senza fiaba: non c’è il regno dell’Orco verde Shrek, bensì l’impero della camorra sovrana. Dove? Per esempio, Castel Volturno, a circa 30 […]
Cinema - 13 Febbraio 2012

Il paradiso perduto di Clooney

E’ la malinconia a farla da padrone in The Descendants, da noi Paradiso amaro. Già, sono discendenti meno spassosi dei protagonisti di Sideways, ma infinitamente più assertivi, anche se costa (molta) fatica. Tant’è, il regista americano di origini greche Alexander Payne offre a George Clooney un ruolo da tenersi stretto e ricordare, magari con un […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×