/ di

Economia e politica Economia e politica

Economia e politica

Rivista online di critica della politica economica

Economia e politica è una rivista on line di critica della politica economica nata nel 2008. La rivista si propone di offrire ai media e al grande pubblico un punto di vista alternativo sulle più importanti decisioni politico-economiche che si sono imposte in questi anni, in Italia e nel resto del mondo, come le politiche monetarie e di bilancio restrittive, le privatizzazioni e le deregolamentazioni. Troppo spesso queste scelte vengono esaminate dai media in modo acritico e superficiale, senza mettere in luce i loro reali vantaggi e svantaggi. Economia e Politica prova a gettare uno sguardo nuovo, critico e scientifico sui grandi temi dello sviluppo capitalistico e della distribuzione della ricchezza prodotta, delle condizioni del lavoro, della questione di genere, dell’ambiente, dei mercati finanziari internazionali. In questi anni, Economia e Politica ha pubblicato centinai di articoli originali a firma di studiosi italiani e stranieri; tra le sue pubblicazioni vi sono anche la “lettera degli economisti” contro le politiche di austerità in Europa del 2010 e il “monito degli economisti” sul rischio di deflagrazione dell’area euro del 2013.
La redazione di Economia e Politica è composta da 16 studiosi, principalmente economisti ma anche alcuni giuristi, di diverse università italiane. La rivista è coordinata da Riccardo Realfonzo.

Blog di Economia e politica

Scuola - 24 Gennaio 2019

Università, il conflitto di interessi tra riviste scientifiche ostacola la ricerca. E i ricercatori

di Paolo Pini (economista, Università di Ferrara) e Daniele Rinaldi (fisico, Università Politecnica delle Marche) Le pubblicazioni scientifiche necessarie per l’accesso alla carriera universitaria sono oggi legate al conflitto di interessi di un giro d’affari fatto di riviste esclusive e citazioni, che finisce inevitabilmente per peggiorare la qualità della ricerca accademica La pubblicazione degli articoli […]
Economia & Lobby - 17 Gennaio 2019

Regionalismo differenziato, cos’è e quali sono i suoi rischi

di Sergio Marotta (Università Suor Orsola Benincasa) Dalle Regioni al federalismo differenziato Che le Regioni fossero troppo costose per il bilancio dello Stato italiano lo aveva già detto, in Assemblea costituente, Francesco Saverio Nitti che certo di conti pubblici se ne intendeva, essendo stato uno dei massimi studiosi di scienza delle finanze noto e apprezzato […]
Economia & Lobby - 9 Gennaio 2019

Banco di Napoli, fu vero esproprio? Di certo i crediti non sono serviti al Sud

di Andrea Patroni Griffi Nel Mezzogiorno manca oggi una banca che promuova lo sviluppo del territorio e, come se non bastasse, i crediti oggi recuperati dal vecchio Banco di Napoli non vengono reinvestiti al Sud, ma sono impiegati per salvare le banche del Centro-Nord. L’intervento sul Banco di Napoli e la Fondazione L’accesso al credito […]
Economia & Lobby - 24 Dicembre 2018

Debito pubblico: numeri a caso? Per rilanciare la crescita in Italia non basta fare deficit spending

di Walter Tortorella * Per rilanciare la crescita in Italia non è sufficiente fare deficit spending se poi queste risorse non vengono utilizzate per politiche industriali e se non si agisce su una macchina amministrativa lenta e ingessata. A fine ottobre le risorse previste dal disegno di legge di bilancio 2019 ammontavano a 20,5 miliardi […]
Economia & Lobby - 13 Dicembre 2018

Crisi, due alternative per uscirne e garantire la crescita economica

di Stefano Di Bucchianico * Nei modelli economici della teoria dominante non è concepibile che politiche fiscali coraggiose guidino la crescita. Bisogna guardare ai modelli post-keynesiani. Un recente dibattito tra Larry Summers e Joseph Stiglitz apparso su Project Syndicate ha riacceso i riflettori sulla teoria della stagnazione secolare (in seguito SS). Successivamente, Paul Krugman ha […]
Economia & Lobby - 1 Dicembre 2018

L’austerità è inutile. Il problema non è lo spread, ma la qualità della manovra

di Felice Roberto Pizzuti * Spread e reazione dei mercati possono compromettere l’efficacia della manovra economica italiana? Felice Roberto Pizzuti contesta questa tesi di Blanchard e Zettelmeyer e spiega che quello che conta non è lo spread ma la qualità delle misure previste. 1. Nel dibattito sulla Nota aggiuntiva al documento di economia e finanza […]
Economia & Lobby - 26 Novembre 2018

Eurozona, con l’austerity ci rimettono i Paesi in difficoltà. Altro che Unione monetaria

di Riccardo Realfonzo* Presento di seguito, con alcune note esplicative, le slides della mia conferenza tenuta al convegno dell’associazione Asimmetrie Euro, mercati, democrazia 2018, svoltosi a Montesilvano l’11 novembre 2018. 1. La crisi dell’eurozona L’Unione monetaria europea si presenta oggi come un’unione incompleta. Abbiamo una moneta unica, ma non una banca centrale che funzioni da […]
Economia & Lobby - 18 Novembre 2018

Manovra, e se il deficit fosse più basso? Facciamo un po’ di conti

di Guido Ortona* Con l’assetto istituzionale attuale dell’Eurozona e i suoi vincoli è impossibile ridurre davvero il rapporto debito pubblico/Pil, a meno di continuare a far pagare il conto a salariati, pensionati e a tutte le fasce deboli del Paese. La discussione sulle scelte di politica economica del nostro Paese è caratterizzata da una curiosa […]
Economia & Lobby - 12 Novembre 2018

Deficit strutturale italiano, una questione di stime. E di stima

di Davide Cassese * Da qualche settimana va avanti lo scambio di battute tra l’esecutivo italiano e la Commissione europea sul contenuto della manovra economica. La Commissione ha respinto la manovra, rimandandola indietro al governo perché ne rivedesse la sostanza, in quanto manifesta una deviazione significativa dai parametri del Patto di stabilità e crescita e […]
Lavoro & Precari - 6 Novembre 2018

Lavoro 2.0, la rivoluzione smart che ci fa disimparare a pensare

di Lelio Demichelis* L’alienazione, questa sconosciuta. Non se ne parla più, come se fosse magicamente scomparsa dalla scena. Come se le retoriche neoliberali dell’essere imprenditori di se stessi e di vivere la propria vita come un’impresa in competizione con gli altri – unitamente alle retoriche del condividere, del fare community, dei social, dello smart-working e […]
Scuola, docenti neoassunti bloccati 5 anni nello stesso istituto. La scelta del Governo in nome della continuità didattica

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×