/ di

Alessandro Robecchi Alessandro Robecchi

Alessandro Robecchi

Giornalista

Cinquantenne o giù di lì, milanese ascendente interista. Scrivo da trent’anni per i giornali, per la tivù, per il teatro quando capita, e mi diverto ancora. Mi occupo di satira perché, come diceva Billy Wilder “Se proprio devi dire la verità, fallo in modo divertente: quelli che fanno ridere verranno risparmiati”. In sintesi, credo che essere liberi sia la cosa più bella da fare rimanendo vestiti.

Ho un cane, un sito internet (www.alessandrorobecchi.it), un account twitter (@AlRobecchi) e i miei ultimi libri sono: Piovono pietre, cronache marziane da un paese assurdo (Laterza, 2013) e Questa non è una canzone d’amore (Sellerio Editore Palermo, 2014).

Articoli Premium di Alessandro Robecchi

Commenti - 14 novembre 2018

Stampa, il vero insulto è essere pagati sei euro ad articolo

Quando arrivi a prendertela con i giornalisti vuol dire che hai esaurito tutte le altre scuse, e “lasciateci lavorare”, e “la gente non capisce”, eccetera eccetera, e sei arrivato finalmente al bar, dove vale tutto. Sia messo a verbale che per un politico attaccare la stampa è sempre un mezzo autogol e un segno di […]
Commenti - 7 novembre 2018

L’Harmony di Salvini, il “pupazzo” che ha preso il posto del ministro

Ese ne avesse altre? Intendo: se la signora Isoardi avesse altre fotine da mostrarci? Se volesse trasportare da “collezione privata” a “pubblico dominio” altri scatti dell’attuale ministro dell’Interno? A quel punto avremmo un intero catalogo di immagini dedicate a Matteo Salvini: quelle che si fa lui (in settimana: con il mitra in mano, con la […]
Commenti - 31 ottobre 2018

La terra ai nuovi nati: con sei o sette figli ti fai persino il latifondo

Andrà letta per bene e nei dettagli, la rivoluzionaria proposta contenuta nella manovra economica che promette un po’ di terra da coltivare per chi fa il terzo figlio. Già detta così pare bellissima, c’è un che di Via col vento e al tempo stesso qualcosa di romanticamente sovietico: la terra ai contadini! Solo se hanno […]
Commenti - 24 ottobre 2018

Nuovi leader: si scalda Cottarelli, vittima dell’operazione simpatia

Peccato che non siamo in un romanzo russo, dove per pagine e pagine si descrive in minuzia il carattere dei personaggi, sfumature, dettagli, sussulti, pieghe dell’anima. Qui si fa tutto in fretta, e per compiacere il gentile pubblico bisogna sbrigarsi. Così succede che la necessità di disegnare un mix di “carattere deciso” e “operazione simpatia” […]
Commenti - 17 ottobre 2018

Scambiatevi un segno di pace (fiscale): in fondo siamo all’osteria

Guardo la mia piccola pila di multe regolarmente pagate e mi si apre il cuore. Ci sono un paio di autovelox (buste verdi), un paio di divieti di sosta del mio Comune (buste bianche), poi quella volta che mi era scaduto il ticket del parchimetro, e poi la mia preferita: la multa presa mentre ero […]
Commenti - 3 ottobre 2018

Soldi per non fare niente: così ci portiamo avanti con il lavoro

Pare dunque accertato che il famoso reddito di cittadinanza stia diventando un sudoku piuttosto difficile da risolvere, con parecchi difetti. Per esempio andrà solo agli italiani e a chi abita qui da dieci anni, che è come dire che chi vive qui, poniamo, da cinque o otto anni, manda i figli a scuola, paga le […]
Commenti - 26 settembre 2018

Flexsecurity, il solito giochetto a due fasi sulla pelle dei lavoratori

Con tutta la bella retorica sull’uscita dalla crisi, e la ripresina – dopo dieci anni di implacabile tosatura dei redditi dei ceti medio bassi – ecco che abbiamo un problemino. Muore, infatti, gran parte della cassa integrazione per le aziende in crisi o in cessazione di attività. Il che significa avere davanti la prospettiva di […]
Commenti - 19 settembre 2018

Che fare? La domanda con l’eco intorno (nel deserto politico)

Forse non è corretto valutare la politica italiana come un semplice meccanismo di domanda e offerta, ed è sempre irritante considerare quel confuso miscuglio tra ideali e pratiche, strategie e tattiche, desideri e possibilità che è la passione politica come se fosse un titolo in Borsa, che sale, scende, si stabilizza, si impenna o crolla. […]
Commenti - 12 settembre 2018

Bolla Salvini, il punto non è se scoppierà ma è capire quando

Ahi, Sudamerica, Sudamerica… Ci vorrebbe un Gabriel García Márquez in piena forma per raccontare del burbero ministro della Polizia e della Sicurezza che fa pubbliche dichiarazioni in sostegno della fidanzata e dei suoi cuochi in tivù, che trepida in camerino con la di lei mamma. C’è del ridicolo, sì, ma anche del tragico. È trasformismo […]
Commenti - 5 settembre 2018

Location, candidati, armi ammesse: congresso Pd, tutto ciò che non sapete

Un fantasma si aggira per l’Italia (nota per Orfini: la citazione non è da una canzone di Pupo), è il fantasma del congresso Pd. Non c’è intervista a senatore, deputato, segretario, militante, elettore, cuciniere, maniscalco, simpatizzante del Pd che non contenga questa domanda: e il congresso? Lo farete? Quando? Dove? Chi saranno i candidati? Consapevoli […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×