Antonio Armano

Antonio Armano

Giornalista e scrittore

Ho iniziato a scrivere viaggiando in Est Europa e studiando lingue slave (russo e ceco). Nel ’99 ho pubblicato Hotel Mosca, raccolta di reportage in quell’area, praticamente un samizdat. Per i venti anni del crollo del Muro ho realizzato un reportage lungo l’ex Cortina di Ferro da Travemünde a Trieste pubblicato dal settimanale polacco Polityka. Per l’Unità diretta da Furio Colombo ho realizzato una serie di articoli sugli scrittori perseguitati. Ho sviluppato questo tema in un libro-inchiesta: Maledizioni. Processi, sequestri e censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi, anzi domani (Biblioteca Aragno), ristampato dalla Bur nel 2014 e finalista al premio Viareggio. Ho inoltre scritto nel 2005 un libro di ritratti di personaggi della città dove sono cresciuto: Vip: Voghera important people (Arbasino, Carolina Invernizio, la Casalinga…). Ho collaborato con diversi giornali: dal Sole-24 Ore a Repubblica, solo per citarne alcuni. Sono stato redattore di Saturno, supplemento culturale del Fatto, e di Pem, il magazine online della Treccani, entrambi diretti da Riccardo Chiaberge. Attualmente collaboro con il Fatto, Touring Magazine e altre testate. Sono nella giuria del premio Morselli per romanzi inediti e ho appena pubblicato La signora col cagnolino e le nuove russe col pitbull (Edizioni Clichy ), un viaggio tra passato e attualità nelle cittadine mitiche dell’Est Europa, tra queste: Jalta (Čechov), Višegrad (Ivo Andrić), Vitebsk (Chagall), Drohobyč (Bruno Schulz), Kaliningrad (Kant), Nymburk (Hrabal). Ho svolto attività sindacale per i giornalisti freelance e sono stato membro della Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi e del Comitato amministratore dell’Inpgi (gestione separata).

Adn Kronos Adn Kronos www.adnkronos.com