Antonio Armano

Antonio Armano

Giornalista e scrittore

Ho iniziato a scrivere viaggiando in Est Europa e studiando lingue slave (russo e ceco). Nel ’99 ho pubblicato Hotel Mosca, raccolta di reportage in quell’area, praticamente un samizdat. Per i venti anni del crollo del Muro ho realizzato un reportage lungo l’ex Cortina di Ferro da Travemünde a Trieste pubblicato dal settimanale polacco Polityka. Per l’Unità diretta da Furio Colombo ho realizzato una serie di articoli sugli scrittori perseguitati. Ho sviluppato questo tema in un libro-inchiesta: Maledizioni. Processi, sequestri e censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi, anzi domani (Biblioteca Aragno), ristampato dalla Bur nel 2014 e finalista al premio Viareggio. Ho scritto nel 2005 un libro di ritratti di personaggi della città dove sono cresciuto: Vip: Voghera important people (Arbasino, Carolina Invernizio, la Casalinga…). Ho collaborato con diversi giornali: dal Sole-24 Ore a Repubblica, solo per citarne alcuni. Sono stato redattore di Saturno, supplemento culturale del Fatto, e di Pem, il magazine online della Treccani, diretti da Riccardo Chiaberge. Attualmente collaboro con il Fatto, Touring Magazine, il Sole-24 Ore e altre testate. Ho fatto parte della giuria del premio Morselli per romanzi inediti e nel 2017 ho pubblicato La signora col cagnolino e le nuove russe col pitbull (Edizioni Clichy ), un viaggio tra passato e attualità nelle cittadine mitiche dell’Est Europa, tra cui la Jalta di Čechov, la Višegrad di Ivo Andrić, la Vitebsk di Chagall. Ho svolto attività sindacale per i giornalisti freelance e sono stato membro della Commissione nazionale lavoro autonomo della Fnsi e del Comitato amministratore dell’Inpgi (gestione separata). Nel settembre 2019 ho vinto il premio Parise per un reportage sul viaggio delle badanti da Leopoli all’Italia, pubblicato da Millennium, il mensile di approfondimento del Fatto.

Adn Kronos Adn Kronos www.adnkronos.com