Attualità

“Mio padre? Traditore seriale. Zia Sophia Loren ha comprato il cognome Scicolone anche a mia mamma”: le rivelazioni di Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini si racconta in una lunga intervista al Corriere della Sera, dalla carriera interrotta nel mondo del cinema, al turbolento contesto familiare nel quale è cresciuta

di F. Q.

“Non mi prendevano mai. Dopo ogni provino le risposte erano: troppo bella, troppo brutta, troppo alta, troppo magra, occhi troppo chiari. Il vero troppo forse era il cognome“. Alessandra Mussolini si racconta in una lunga intervista al Corriere della Sera, a partire dalla carriera nel mondo del cinema, una fine sulla quale ha pesato anche il suo cognome: “Dino Risi me lo disse in faccia. ‘Tu vuoi fare il cinema con quegli occhi che ricordano tuo nonno? Almeno cambiati il cognome!‘” confida l’eurodeputata.

Grande spazio viene riservato alle sue vicende familiari. Figlia di Romano Mussolini e Maria Scicolone, a sua volta figlia della musicista Romilda Villani, Alessandra cresce in un contesto turbolento segnato dai tradimenti del padre nei confronti della madre: “Violenza fisica non ce n’era ma così era forse persino peggio, a casa erano litigi continui, senza sosta. Partivano dalla cucina e arrivavano in sala da pranzo, innescati spesso da nonna Romilda che attaccava mia mamma. Tanto nonna aveva costruito con zia Sophia, quanto poi ha distrutto con mia mamma”.

E a proposito proprio della celebre zia, Sophia Loren, Mussolini rivela: “Parte dei soldi che zia aveva guadagnato con Quo vadis li diede a mia nonna perché comprasse il cognome ‘Scicolone’ anche per mia mamma. Riccardo Scicolone, di cui mia nonna era stata amante, aveva riconosciuto zia Sofia, dandole il suo cognome, ma non mia mamma, che infatti portava il cognome di nonna, Villani. Lo pagarono per dare il cognome anche a mia mamma. La somma esatta non l’ho mai saputa ma so che comunque era una bella cifra […]”.

“Mio padre? Traditore seriale. Zia Sophia Loren ha comprato il cognome Scicolone anche a mia mamma”: le rivelazioni di Alessandra Mussolini
Precedente
Precedente
Successivo
Successivo

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.