TikTok è in continua evoluzione e così anche le sue regole. Tra le ultime novità, in termini di tempo, c’è quella che riguarda le live, ovvero i video in diretta. Come riportato nella sezione news di TikTok, dal prossimo 23 novembre le cose cambieranno. Fino ad oggi, agli iscritti bastava avere 16 anni per trasmettere le live (e almeno 1.000 follower), un’età che adesso TikTok considera troppo bassa per alcune tipologie di contenuti. L’età minima salirà dunque a 18 anni. Va da sé che resta il divieto di mostrare contenuti espliciti come nudità o simili. “La sicurezza della nostra community è per noi prioritaria e al centro di tutto quello che facciamo. Per proteggere i nostri utenti e creator e per contribuire al loro benessere digitale, siamo costantemente al lavoro per potenziare le protezioni esistenti. Da oggi, apportiamo ulteriori modifiche così da offrire la migliore esperienza live possibile – si legge sul sito -. Ad oggi, per ospitare una live si deve avere più di 16 anni ma, dal 23 novembre, l’età minima salirà a 18 anni. Applichiamo un approccio progettuale che rende disponibili le diverse funzioni in maniera graduale secondo l’età: si deve avere più di 16 anni per avere accesso ai Messaggi Diretti e maggiori di 18 per inviare regali virtuali o accedere alle funzioni di monetizzazione”. Inoltre saranno introdotte anche delle nuove modalità di trasmissione.

Un esempio? I creator potranno decidere se rendere visibile la loro diretta soltanto ad un pubblico adulto. “Vogliamo che la nostra community ottenga sempre il massimo dalle live, senza compromessi sulla sicurezza, e siamo certi che questi aggiornamenti all’avanguardia nel settore proteggeranno in modo ancora più efficace gli utenti più giovani, che hanno appena iniziato a essere presenti online”, la spiegazione della piattaforma cinese. Non solo. Ai tiktoker saranno forniti degli ulteriori strumenti, tra cui la possibilità di aggiornare la funzione già esistente dei “filtri per parole chiave che limitano i commenti potenzialmente inappropriati”. Verranno dunque inviati agli utenti degli avvisi di sicurezza suggerendo nuove parole chiave da aggiungere agli elenchi dei filtri. “Come sempre, le nostre funzioni di sicurezza mirano a offrire alle persone la possibilità di avere il controllo su tutto il processo di streaming e a individuare facilmente le criticità non appena si presentano. Su TikTok possiamo contare su una community brillante e motivata e per questo è importante che la nostra piattaforma resti un luogo sicuro, solidale e pieno di allegria”, conclude infine la nota diffusa da TikTok. Questa, dunque, l’ultima regola in casa TikTok. Le altre, alcune delle quali sconosciute ai più, noi di FqMagazine le avevamo riunite in un unico articolo. La misura più rilevante? Sicuramente quella a cui si sono dovuti adattare anche Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giuseppe Conte, per citare qualche politico popolare su TikTok.

Articolo Precedente

Re Carlo III ha ancora le mani “a salsicciotto”: la nuova foto mentre dà le carote ai cavalli. E si scatenano le ipotesi sulle cause

next
Articolo Successivo

Richard Branson come una rockstar al Teatro Girolamo di Milano per lanciare la fibra Virgin e annuncia: “Possiamo lanciare satelliti nello spazio in qualunque orbita”

next