Francesco Totti e Ilary Blasi avevano spesso parlato del desiderio di realizzare un sitcom insieme ed ecco che i fan sono stati accontentati. Dopo l’intervista del Pupone al Corriere, la separazione di una delle coppie vip più amate, è diventata una sceneggiatura perfetta (e, ahinoi, triste). Tra le tante affermazioni dell’ex capitano giallorosso sul conto di Ilary Blasi, anche quella dei presunti Rolex che lei avrebbe portato via dalla cassetta di sicurezza. Il motivo? Come riportato da Fanpage, la questione è stata chiarita dal settimanale Chi, secondo cui i preziosi orologi sarebbero stati regalati dalla conduttrice dell’Isola dei Famosi all’allora marito: “Un dispetto, voleva riprenderseli“, scrive il magazine diretto da Alfonso Signorini. Parole che ridimensionerebbero quanto affermato da Totti solo qualche giorno fa.

Al momento, invece, la conduttrice romana ha deciso di rimanere in silenzio. A parlare, al suo posto, l’avvocato Alessandro Simeone: “Ho sempre protetto i miei figli e continuerò a farlo”. Intanto l’ex calciatore, 45 anni, continua a godersi la storia con la nuova fiamma Noemi Bocchi. È sempre il settimanale di Signorini ad averlo immortalato mentre esce dalla casa della fidanzata, insieme alla terzogenita Isabel e a un’amica di Noemi, Samantha. Come reagirà questa volta Ilary? Non resta che attendere.

Riceviamo e pubblichiamo:

“Gentile Direttore,

in alcuni articoli del sito da Lei diretto, mi avete attribuito la seguente dichiarazione “Ilary ha visto cose in questi ultimi anni che potrebbero rovinare una cinquantina di famiglie”. La notizia da Voi riportata è falsa: né io, né Ilary Blasi, né soggetti autorizzati a parlare per suo nome per suo conto, abbiamo mai proferito l’affermazione sopra riportata o altre di contenuto analogo. Come a Voi noto, infatti, è stata scelta la linea dell’assoluto riserbo, al solo ed esclusivo fine di proteggere i 3 figli minori della coppia. A ciò occorre aggiungere che il tono della dichiarazione che mi avete falsamente attribuito è in netto contrasto con la sobrietà che deve caratterizzare le dichiarazioni dell’avvocato, specialmente di quello che si occupa di diritto delle relazioni familiari, cui è richiesto un supplemento di riservatezza proprio a protezione dell’interesse dei minori.
Avv. Alessandro Simeone”

Ci scusiamo per aver attribuito all’avvocato Simeone una dichiarazione che effettivamente non era stata pronunciata da lui. Abbiamo provveduto a correggere l’articolo.

Articolo Precedente

Re Carlo III furibondo per la penna, si sporca la mano e sbotta: “Oh Dio la odio, succede ogni maledetta volta”

next
Articolo Successivo

Andreas Muller, il fratello Daniel ricoverato in ospedale “in codice rosso”: “I battiti erano circa a 190”

next