Il piano unicorno è iniziato. La bara della regina Elisabetta ha cominciato il suo viaggio che la porterà a Buckingham Palace martedì 13 settembre. Il carro funebre è partito dal castello di Balmoral, dove è morta la sovrana, ed è diretto al Palazzo di Holyroodhouse di Edimburgo. Si tratta della prima tappa nella capitale scozzese: lunedì 12 settembre, poi, il feretro verrà trasportato fino alla cattedrale di St Giles. All’interno della chiesa la famiglia reale si radunerà per una funzione religiosa.

Il giorno successivo, martedì 13, ci sarà la tappa a Buckingham Palace, che durerà circa ventiquattro ore. Poi la fermata all’Abazia di Westminster, dove per tre giorni i sudditi potranno andare a salutare per l’ultima volta Elisabetta II. Il funerale si svolgerà il 19 settembre a dieci giorni dalla morte, come previsto dal piano London Bridge, sempre all’interno dell’Abazia, raggiunta per la seconda volta dal feretro che sarà trasportato a bordo di una carrozza. La famiglia reale seguirà la processione a piedi e tutta la cerimonia sarà trasmetta in diretta televisiva.

L’intero Regno Unito rimarrà in silenzio per due minuti, poi la funzione avrà inizio. Anche Joe Biden sarà a Londra per l’occasione, insieme ai reali di Spagna, Belgio, Paesi Bassi e dei Paesi scandinavi. È atteso anche il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Elisabetta II sarà poi sepolta nella cripta reale del Castello di Windsor, accanto ai genitori e al marito Filippo, il duca di Edimburgo.

Articolo Precedente

Elon Musk, la sorella Tosca e il business di fiction e libri erotici: “Il piacere delle donne non è una vergogna”

next
Articolo Successivo

Chi è Alessia Solidani, la parrucchiera amica di Ilary Blasi citata da Totti come “tramite” tra lei e il presunto “amante”

next