La Cina adotterà “misure ferme e potenti per salvaguardare la sovranità nazionale e l’integrità territoriale” in risposta alla missione a Taipei della delegazione del Congresso Usa guidata dal democratico Ed Markey, a 12 giorni da quella fatta dalla speaker della Camera Nancy Pelosi. E’ il commento del portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin, per il quale “alcuni politici negli Usa agiscono in collusione con le forze separatiste dell’indipendenza di Taiwan, cercando di sfidare il principio della ‘Unica Cina’, ma sono destinati al fallimento”. La riunificazione della Cina e’ “una tendenza storica irresistibile e l’indistruttibile volontà comune del popolo cinese”. esorta gli Stati Uniti a rispettare i suoi impegni e a gestire “le questioni relative a Taiwan in modo prudente e corretto”, evitando “strade sbagliate che falsificano, svuotano e distorcono il principio della Unica Cina” e di minare “la pace e la stabilita’ attraverso lo Stretto di Taiwan” ha concluso Wang.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ucraina, Zelensky ai cittadini russi: “Se restate in silenzio siete complici”. E torna a parlare del bando ai visti per l’Europa

next
Articolo Successivo

Birmania, Aung San Suu Kyi condannata a sei anni di carcere per corruzione. Il tentativo dei militari di tenerla fuori dalle prossime elezioni

next