Rai1 tra conferme e grandi show, la rivoluzione di Rai2, le certezze di Rai3. Cosa andrà in onda sulle reti del servizio pubblico nella stagione 2022-2023? La presentazione dei Palinsesti Rai si è svolta oggi, 28 giugno, al Superstudio Maxi di Milano. “Una visione del Paese e dell’azienda che guarda al futuro. Nuovi programmi e nuove forme di narrazione”, ha spiegato l’amministratore delegato Carlo Fuortes soffermandosi sulla nuova organizzazione in generi: “Un’importante rivoluzione per garantire la Rai di stare al passo nei tempi ora e nel futuro. Inizia un lavoro che si basa sulla collaborazione da parte di questa squadra che ha tutta la mia fiducia. Mettiamo al centro il prodotto e il contenuto. Con la nuova organizzazione possiamo superare un grande limite non ragionare soltanto sul palinsesto lineare”.

INTRATTANIMENTO RAI1: AMADEUS SI FA IN QUATTRO, NUOVI SHOW PER MORANDI E GOGGI. E FIORELLO…
Al centro della sfida l’intrattenimento. Rai1 punta sulla riconferma di titoli di grande successo: da “Tale e Quale Show” con Carlo Conti in onda da venerdì 30 settembre a “Ballando con le Stelle” guidato da Milly Carlucci da sabato 8 ottobre. “L’intrattenimento è una grande lente di ingrandimento per leggere la realtà”, ha spiegato il direttore dell’Intrattenimento Prime Time Stefano Coletta. La novità porta il nome di Morandi con “Go Gianni go”, un nuovo one man show in onda sulla prima rete del servizio pubblico lunedì 19 dicembre in diretta da Bologna. Per lo show di Loretta Goggi, seppur confermato, bisognerà attendere il 2023.

Amadeus da mattatore si fa in quattro: dall’appuntamento quotidiano con “I Soliti Ignoti“, leader dell’access, in onda dall’11 settembre al bis con “Arena Suzuki 60 70 80 90” in onda al sabato sera il 17 e 24 settembre e il 1 ottobre. Sarà ancora una volta lui a salutare “L’anno che verrà” con lo show di Capodanno prima della sfida “Sanremo 2023” (dal 7 all’11 febbraio), con “Sanremo Giovani” previsto il 12 dicembre. Al Festival il direttore artistico porterà, come già annunciato, Chiara Ferragni. Una presenza che ha già avuto i primi effetti sul fronte pubblicitario: “Abbiamo avuto moltissime richieste di chiarimenti”, ha spiegato l’ad di RaiPubblicità Giampaolo Tagliavia sottolineando come il grande anticipo dell’annuncio del quarto Festival ad Amadeus abbia reso evidente al mercato l’esistenza di un progetto preciso. Roberto Bolle ballerà ancora una volta nel primo giorno dell’anno con “Danza con me“. Solo speranze per un ritorno di Rosario Fiorello: “Il mio colloquio con lui è perenne. C’è da parte dell’ad e mia la voglia di farlo tornare, Fiorello mi ha mostrato una certa voglia. I parti creativi di Fiorello sono lunghi, vedremo”.

SU RAI2 MARCUZZI, MAIONCHI E DRAG QUEEN. CATTELAN IN SECONDA SERATA, MALGIOGLIO SBARCA SU RAI3
Rai2 cambierà radicalmente in prima serata. Sarà il laboratorio della rete“, ha spiegato Coletta annunciando tutte le novità. Sbarca a Viale Mazzini Alessia Marcuzzi, la conduttrice debutterà sulla seconda rete martedì 22 novembre con “Boomerissima“, un varietà generazionale (boomer vs millenials e genitori vs influencer): “Il lavoro che voglio fare su Alessia è che non sia solo la conduttrice parlante. Ha un grandissimo background sui social. Quando Alessia mi ha portato questa idea, l’ha fatto per Rai2. Penso che sia più adatta per Rai2 che sull’ammiraglia siccome sarà un po’ politicamente scorretta”, ha aggiunto Coletta spiegando l’esistenza di un contratto a progetto e non di esclusiva.

Nuovo show per Stefano De MartinoSing sing sing“, adattamento del programma americano di Jimmy Fallon. “Nudi per la vita” sarà il docureality condotto da Mara Maionchi e Marcello Sacchetta dedicato alla prevenzione medica con alla base uno spogliarello vip in stile “Full Monty”. Primi due concorrenti l’ex calciatore Sabino Nela ed Elisabetta Gregoraci. Altra novità per Rai2 “Non sono una signora“, uno show in onda da lunedì 7 novembre dedicato all’arte performativa delle Drag Queen con vip di vari ambiti che si caleranno nei panni di Drag. “Il Collegio“, amato dai giovanissimi, tornerà sul piccolo schermo dal 27 settembre. Novità anche in seconda serata dove il martedì, mercoledì e giovedì sarà appaltato in una sorta di staffetta ad Alessandro Cattelan, Francesca Fagnani e Stefano De Martino. “EPCC su Rai2” dal 13 settembre, “Belve” dal 25 ottobre e dal 22 novembre “Bar Stella”. Dopo il test estivo tornerà nell’access di Rai2 “Drusilla e l’Almanacco del giorno dopo” dal 21 novembre”, nella stessa fascia dal 10 ottobre il quiz “Una scatola al giorno” condotto da Paolo Conticini.

Novità, voluta sempre da Coletta, anche su Rai3. In prime time dal 1° dicembre “Mi casa es tu casa“, in quella che definisce “una follia almodovariana” condotta da Cristiano Malgioglio. Format su cui era basato “A raccontare comincia tu” di Raffaella Carrà, si lavora a una serata a lei dedicata: “Da molti mesi stiamo lavorando al progetto insieme a quelli che possiamo considerare gli eredi di Raffaella. La necessità è di far convergere tanti artisti anche stranieri per un’unica data, diventa complicato, ma continuano a lavorarci. Annunceremo la nuova data“.

DAYTIME, NEL POMERIGGIO DI RAI2 CERAN E DIACO. IL RITORNO DI ELISA ISOARDI. RAI3 PUNTA SU EMMA D’AQUINO
“Il daytime per la prima volta pensato inter-rete, questo vuol dire contaminazioni”, spiega la direttrice del DayTime Simona Sala. Ancora senza conduzione “Unomattina“: “Il programma lo stiamo studiando adesso. Quella fascia mattutina ha perso ascolti negli anni e va ristrutturata, ne stiamo parlando. Ci sarà una parte di hard news che finisce alle 9, Uno Mattina diventa un’altra cosa di un’ora, lavoriamo su durata e format al di là della conduzione“. Dal 12 settembre la riconferma di tutti i successi della giornata: “Storie Italiane” con Eleonora Daniele, “È sempre mezzogiorno” con Antonella Clerici, “Oggi è un altro giorno” con Serena Bortone e “La Vita in Diretta” condotta da Alberto Matano. Continuerà nel preserale fino al 30 ottobre “Reazione a Catena” con Marco Liorni, con ascolti vicini al 30%, dal 31 ottobre torna “L’Eredità” con Flavio Insinna, il giorno successivo in onda in prime time con uno speciale dedicato all’Unicef. La domenica pomeriggio riaprirà il 18 settembre: “Domenica In” con Mara Venier (con precedente speciale in prime time venerdì 16 settembre) e a seguire “Da noi a ruota libera” con Francesca Fialdini. Da sabato 17 settembre spazio a “Italia Sì” sempre con Marco Liorni.

Nel daytime pioggia di riconferme su Rai1 e Rai3 con novità significative su Rai2. Dopo dieci edizioni “Detto Fatto” non andrà più in onda nel pomeriggio della seconda rete, al suo posto spazio a Pierluigi Diaco con “Bella Mà”, subito dopo “Ore 14” con Milo Infante. Un talent di parola che metterà a confronto le giovani generazioni con quelle dei loro genitori e nonni. A seguire, dalle 17, una nuova trasmissione guidata da Mia Ceran: “Nei tuoi panni”. Viene descritto come un esperimento immersivo con lo stile dei docureality e una parte in studio: un membro di una famiglia, presente per tutta la settimana, prenderà il posto di un altro componente della stessa famiglia. Dopo un periodo di stop torna su Rai2 la conduttrice Elisa Isoardi, per lei un titolo nuovo, “Volevo dirti che…”, in onda la domenica pomeriggio dall’11 settembre alle 15, fascia in diretta concorrenza con Maria De Filippi e Mara Venier. Un po’ factual, un po’ emotainment, ogni settimana in una città italiana differente. Al sabato pomeriggio arriva “Top“, titolo in onda fin dalla sua nascita nella seconda serata di Rai1, con la conduzione di Greta Mauro con la partecipazione di Tinto e Federico Quaranta. Tornano per il secondo anno consecutivo la domenica mattina Paola Perego e Simona Ventura con “Citofonare Rai2”. Squadra invariata a “I Fatti Vostri”, in onda dal 12 settembre con Salvo Sottile e Anna Falchi. Su Rai3 da segnalare l’arrivo al sabato pomeriggio, prima del ritorno di “TvTalk” con Massimo Bernardini, di uno nuovo programma condotto da Emma D’Aquino “Ribelli”, in ogni puntata verranno raccontati due personaggi “ribelli” che hanno rotto gli schemi precostituiti.

APPROFONDIMENTI, I NUOVI TALK DI ILARIA D’AMICO E MARCO DAMILANO. AGORA’ A MONICA GIANDOTTI, TORNA CARTABIANCA
Che c’è di nuovo“, è la sfida in prime time del team Approfondimenti guidato da Antonio Di Bella: “E’ un programma che porta sullo schermo il cambiamento che stiamo vivendo, una sorta di talent show delle idee”. La trasmissione andrà in onda da ottobre su Rai2 e sarà affidata a Ilaria D’Amico. In access su Rai3 dal 5 settembre uno spazio informativo di dieci minuti, “La torre e il cavallo“, curato da Marco Damilano, una scelta che aveva suscitato molte polemiche anche perché un nome esterno all’azienda: “Abbiamo ritenuto fosse il giornalista più adeguato. Non è interno però quando si fa televisione, servizio pubblico, bisogna pensare innanzitutto alla qualità, anche allargare la platea di voci”, le dichiarazioni dell’amministratore delegato. “Sul futuro di CartaBianca sto in buone mani nel senso che la responsabilità di dirigere e lavorare con Bianca Berlinguer c’è Antonio Di Bella. Sono sicuro che farà un ottimo lavoro”, ha aggiunto Fuortes confermando il ritorno su Rai3 dal 6 settembre. “La mia bussola è sempre la stessa: nessuna censura, non togliere nessuna voce ma aggiungere. Un divieto di pagamento agli ospiti sarebbe un divieto che la Rai non può permettersi”, ha spiegato il direttore Di Bella. Pioggia di riconferme in blocco per “Report”, “Presa Diretta”, “Chi l’ha visto?”, “Mezz’ora in più”. Resta da definire la nuova conduzione di “Amore Criminale” con Claudio Amendola in pole position. Sarà Monica Giandotti a guidare “Agorà” al posto di Luisella Costamagna, novità in seconda serata su Rai1 con “Tempo e mistero” affidato a Giancarlo De Cataldo.

CULTURA, ANGELA A MILANO. FAZIO TORNA CON “CHE TEMPO CHE FA”. SORPRESE SORRENTINO E CUCCIARI
Confermatissimo “Che tempo che fa” con Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, la trasmissione tornerà in onda la domenica sera da ottobre e rientrerà nel genere cultura curato da Silvia Calandrelli. La dirigente ha annunciato la puntata speciale natalizia “Stanotte a Milano” di Alberto Angela ma anche un nuovo prime time su Rai2 con la conduzione di Geppi Cucciari, un people show da definire. Da sabato 19 novembre “Cinque pezzi facili“, cinque opere di Mattia Torre messe in scena su Rai3 sotto la direzione artistica di Paolo Sorrentino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palinsesti Rai, ecco le dodici novità della stagione 2022-2023: Morandi con un one man show, ‘E poi c’è Cattelan’ rispolverato e le misteriose drag queen

next
Articolo Successivo

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu tra i “panchinari illustri” della Rai: per il momento senza programma come Magalli, Guaccero, Autieri

next