“Ho un fratellastro, che amo e adoro e che non sapevo di avere”. Bono Vox ha stupito il mondo, come d’altronde è abituato a fare. In un’intervista radiofonica alla BBC, il frontman degli U2 ha raccontato di avere un fratello, di averlo scoperto solo nel 2000 prima che, l’anno seguente, il padre morisse di cancro; e di averlo mantenuto segreto fino a ora. “Sono in pace con mio padre – ha aggiunto, sebbene abbia avuto un figlio con un’altra donna – Mia madre Iris (morta nel 1974, ndr) non ne sapeva niente. Non era a conoscenza che suo marito avesse un figlio con un’altra donna. Mio padre ha avuto una profonda amicizia con questa splendida donna e hanno avuto un figlio. Ma tutto questo è stato mantenuto segreto”, ha spiegato. Bono ha dunque un fratello maggiore, Norman. Venutone a conoscenza, il cantante ne ha discusso con il padre, con il quale ha avuto da sempre un rapporto complesso: “Gli ho chiesto se avesse amato mia madre. Mi ha risposto di sì. E quando ho insistito chiedendogli di spiegarmi perché allora fosse successo questo, mi ha risposto “succede”. Bono Vox ha accettato la risposta e ha concluso: “Non si stava scusando, stava solo raccontando i fatti. E io sono in pace con tutto questo”. Ha poi sottolineato il periodo difficile trascorso dal padre: “Mio padre ovviamente stava vivendo un periodo molto complicato e la sua testa era in parte altrove perché il suo cuore in quel momento era altrove”.

Un’adolescenza difficile quella di Bono, orfano della madre, morta per un aneurisma celebrale, dall’età di 14 anni. Un vuoto che condizionato inevitabilmente la vita dell’artista: “È psicologia facile, ma è evidente che ho cercato e subito trovato un’altra famiglia formando la band degli U2, ho trovato mia moglie Ali e tutto questo è successo abbastanza rapidamente”, ha rivelato. Durante l’intervista, il cantante è tornato poi anche sul tormentato rapporto con il padre e ha confessato di essersi sentito in pace con sé stesso solo dopo avergli chiesto perdono, inginocchiato in una cappella francese: “Mi sono inginocchiato e ho detto ‘Senti, mi dispiace di non essere stato lì per te. Ne hai passate tante, per favore perdonami‘, e mi sono sentito libero”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Belen Rodriguez, rubata la moto del fratello Jeremias: ecco cosa è accaduto

next
Articolo Successivo

“Bud Spencer era mio padre e lo dimostrerò in Tribunale”, la storia di Carlotta Rossi: “Promisi a mia madre che non lo avrei mai detto”

next