Nel fiume Mekong, in Cambogia, con molta sorpresa dei ricercatori, è stato pescato il più grande pesce d’acqua dolce mai visto. Si tratta di una pastinaca, una sorta di razza, dal peso record di 300 chili. L’animale è stato dotato di un’etichetta acustica che permetterà di tracciare i suoi movimenti, quindi è stato poi rilasciati nel fiume. Secondo gli esperti, è evento raro, non solo perché ha spodestato il precedente detentore del record, un pesce gatto sempre del Mekong che pesava 293 chili, ma anche perché la pastinaca è una specie in via d’estinzione.

“Trovare e documentare questo pesce è straordinario e un raro segno positivo di speranza, ancor di più perché si è verificato nel Mekong, un fiume che attualmente sta affrontando molte sfide”, ha spiegato Zeb Hogan, biologo che guida Wonders of the Mekong, un progetto di conservazione a tutela del fiume, ricco di biodiversità, ma purtroppo minacciato dall’inquinamento. Grazie a questo progetto, si è creata una rete di pescatori cambogiani che avvisano i ricercatori quando trovano pesci molto grandi o in via d’estinzione, che ha reso possibile il ritrovamento di questo straordinario pesce.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giovane TikToker fa uno scherzo al padre ma finisce male: la reazione del genitore diventa virale

next
Articolo Successivo

In coma da oltre due mesi dopo un’operazione alle tonsille: ex Miss Brasile muore a 27 anni

next