Il segreto della giovinezza e della forma fisica di Gianluca Vacchi? Quattro ore di padel al giorno, la camera iperbarica e venti minuti in una vasca piena di ghiaccio. Una beauty routine che più stravagante non si può, perfettamente in linea con l’imprenditore influencer che per non farsi mancare nulla ha raccontato la sua vita in un docufilm, Mucho Más, distribuito da Prime Video in 240 paesi al mondo. Un po’ circo Barnum, un po’ stravaganza e voglia di stupire (l’ultima novità, nella sua villa da 2mila metri quadri a Bologna, è l’area safari con sabbia fatta arrivare dal deserto e lodge dove gli ospiti si sentono come in Kenya), Vacchi racconta in un’intervista alcuni dettagli inediti che faranno impazzire i suoi 50 milioni di seguaci su Instagram.

GIANLUCA VACCHI E LA VASCIA DI GHIACCIO – A cominciare dalla sua giornata tipo e dai segreti per mantenersi in forma. «Gioco a padel 4 ore al giorno, sto molto con Blu. Mi sveglio alle 5 e mi chiudo nella camera iperbarica dove dormo altre due ore. Mi alzo, faccio ginnastica per un’ora, poi 20 minuti nella vasca piena di ghiaccio a zero gradi, che ha sostituito la crioterapia perché crea un freddo uniforme. Mi ci metto dentro a braccia incrociate, anche pronto a un arresto di qualunque genere…», rivela al Corriere della sera, spiegando di voler fermare il tempo perché «la funzionalità fisica migliora la qualità della vita». Dunque, basta con la crioterapia a -110 gradi per tre minuti, via con la vasca piena di ghiaccio. «La prima volta in vasca per 18 minuti, ho smesso di tremare la mattina dopo. Però genera un ringiovanimento impressionante. Svegliarsi, chiudersi in un sarcofago e tutto il resto sono sforzi enormi. La disciplina non ce l’hai perché hai i soldi».

IL PATRIMONIO E LA CAUSA CON IL FRATELLO – A 54 anni Vacchi ha cambiato vita, merito della compagna Sharon e della figlia Blu Jerusalema (nata 19 mesi fa), stesso nome con cui ha battezzato la villa da 15 milioni di euro che sta costruendo in Sardegna. «Spero di vivere abbastanza per vedere mia figlia capire i privilegi che ha», spiega. Villa BJV, Blu Jerusalema Vacchi, è invece il nome della casa di Miami, dove Mister Enjoy vive metà dell’anno, cui si somma la casa di Bologna con spa, palazzetto dello sport, pista per l’elicottero e discoteca. Quanto al suo patrimonio, risponde ai detrattori precisando che è cento volte superiore a quello che gli ha lasciato in eredità il padre. «L’azienda di famiglia, la Ima, è diventata grande con la mia generazione, sotto la gestione di mio cugino». E smentisce che la famiglia lo abbia allontanato dalla gestione: «Mi sono allontanato io perché non saprei fare il manager. Mi sarei potuto sedere su una poltrona prendendo lauti compensi, ma ho preso solo i dividendi in quanto azionista, qualità che mi sono procurato comprando azioni da parenti con soldi miei, indebitandomi, a 24 anni. Poi ho creato altre aziende, ma sempre impostando il lavoro sulla delega: per me è importante avere tempo per vivere come voglio io». Poi liquida in due parole la causa intentata dal fratello Bernardo e il sequestro di 200mila euro avvalorato dal Tribunale: «Preferisco non parlare di piccolezze».

I VIDEO PIÙ ASSURDI E VIRALI – Vacchi fa anche il punto sulla sua carriera imprenditoriale: dopo aver lanciato una catena di kebab, ha appena lanciato una compagnia telefonica. Ma l’attività da dj e quella da influencer, con 50 milioni di follower su IG e 21 su TikTok, sono ciò che più interessano alla gente. Il video più folle? Quello della Vespa sott’acqua. «Ci ho messo mezz’ora per studiare l’angolatura per non far vedere le lenze da pesca che mi trainavano». Il più visto? «Quello in cui apro e chiudo il baule dell’auto comandando la fotocellula col piede, poi si scopre che veniva aperto e chiuso da un collaboratore fuori inquadratura: 205 milioni di visualizzazioni; 578 mila ore di riproduzione».

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendio a Stromboli dal set con Ambra Angiolini, notte di fuoco sull’isola: abitanti cercano di contenere le fiamme – I video

next
Articolo Successivo

Stromboli, perché l’isola è stata scelta per le riprese della fiction “Protezione Civile”. La Rai: “Nessuna responsabilità nella produzione esecutiva”

next