“La situazione epidemiologica mostra alcuni, primi segnali, di miglioramento ma la circolazione virale è ancora molto elevata per cui si raccomandano soprattutto comportamenti prudenti, auto-sorveglianza e richiami vaccinali”. Lo ha detto il direttore della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, Gianni Rezza, in un videomessaggio, commentando i dati del monitoraggio della Cabina di regia su Covid-19 in Italia. “Dopo una lunga fase di ascesa – ha dettagliato Rezza – il tasso di incidenza di casi di Covid-19 nel nostro Paese tende ora leggermente a diminuire, fissandosi intorno a 1.823 casi ogni 100mila abitanti. Anche l’indice Rt mostra una tendenza alla diminuzione: siamo intorno allo 0.97, quindi di poco al di sotto l’unità. Il tasso di occupazione dei posti di area medica e delle terapie intensive é rispettivamente al 30,4% e al 16,7% quindi ancora piuttosto elevato, anche se notiamo una prima leggera flessione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, i dati – 143.898 nuovi casi e 378 morti. Scende la curva dei contagi, ancora in calo ricoveri e terapie intensive

next
Articolo Successivo

Covid, via libera dell’Aifa alla pillola di Pfizer: sarà disponibile in Italia dalla prima settimana di febbraio. Va presa entro 5 giorni dai sintomi

next