Questa mattina circa 70 disoccupati del movimento “7 novembre” si sono recati all’esterno della casa circondariale di Poggioreale, a Napoli, per consegnare tutte le mascherine ffp2 che sono riusciti a raccogliere, negli ultimi giorni, per i detenuti. “È assurdo che non si sia pensato a misure alternative, ci sono livelli di sovraffollamento incredibili che non garantiscono nessuna sicurezza. Il nostro è un gesto simbolico e solidale verso chi è recluso e vive ai margini della società”, ha commentato Eddy Sorge del movimento disoccupati 7 novembre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Cedu condanna l’Italia per maltrattamenti su un detenuto: “In un carcere regolare nonostante i gravi problemi psichici”

next
Articolo Successivo

Il Covid, la scabbia, la carenza di mezzi e spazi. Il racconto dalle navi quarantena cariche di migranti: “I traghetti sono serbatoi di contagi”

next