“Ci sono intere famiglie in fila per fare i tamponi e i prezzi sono alle stelle: non possiamo accettare speculazioni vanno aumentate le forniture e i posti dove fare i test imponendo un taglio di costi. Anche le mascherine Ffp2 sono difficilmente reperibili e a costi inaccettabili: devono il Paese ci chiede di tagliare rapidamente i prezzi e vedersi garantite le forniture”. Così il leader del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte in un video-messaggio di fine anno dove chiede alla “macchina statale di impegnarsi a pieno regime” anche per fornire le mascherine a scuola e per aiutare i genitori con i “bonus per chi ha figli in dad”.

In riferimento allo smartworking Conte sottolinea ancora: “Non possiamo solo imporre norme di condotte e restrizioni ai lavoratori, torniamo a incentivare il lavoro agile in questi giorni di picco”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, dopo il decreto la critica di Conte al governo: “Subito i ristori e calmierare le Ffp2. Non solo restrizioni, si incentivi lavoro agile”

next
Articolo Successivo

Rwm, dopo lo stop all’ampliamento e la revoca di una licenza di esportazione la fabbrica di bombe del Sulcis minaccia licenziamenti

next