“La trattativa sul fisco se c’è non può essere che ci convocano per dirci cosa ha deciso la maggioranza per informarci. Il governo e i partiti devono sapere che se pensano che questo è il rapporto con i lavoratori non si va da nessuna parte. Non siamo disponibili a fare da spettatori“. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini. “Per fare una vera riforma fiscale servono più di otto miliardi, questi primi otto devono cominciare ad aumentare i redditi da lavoro e da pensione a partire da quelli più bassi, non ci può essere un’operazione che tutela i redditi medio alti”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amministrative Palermo, dopo Cuffaro per il renziano Faraone arriva anche l’endorsement di Cateno De Luca: “Patto generazionale”

next
Articolo Successivo

Fico: “Divari sociali inaccettabili, minano il senso di comunità. Centralità del Parlamento necessaria per rispondere alle istanze di tutti”

next