La pistola carica, usata da Alec Baldwin sul set di Rust, che ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins, sarebbe stata utilizzata da alcuni membri della troupe per giocarci modello tiro al bersaglio. È quello che afferma un insider del set di Rust poi pubblicato dal sito The Wrap. Alcuni componenti della troupe avrebbero infatti usato alcune pistole del set del film – tra cui quella che ha ucciso la Hutchins- per fare “plinking” ovvero il gioco dello sparare e centrare lattine o bottiglie appoggiate su qualche tronco a non molta distanza. I tizi autori del gesto hanno usato pallottole vere e, sempre secondo la gola profonda che ha parlato con The Wrap, una di queste sarebbe poi rimasta nel revolver usato da Baldwin in scena. La tragica dimenticanza ha poi portato all’uccisione della direttrice della fotografia del film e al ferimento del regista Joel Souza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fao Schwarz, l’iconico negozio di giocattoli apre a Milano: ecco quando e dove

next
Articolo Successivo

Phil Collins “puzza così tanto che deve vivere da eremita”: le accuse della moglie definite “volgari” dai legali di lui

next