Dune fa bingo al box office italiano. È bastato un weekend e l’atteso kolossal diretto da Denis Villeneuve (qui la recensione dopo l’anteprima mondiale al Festival di Venezia) ha incassato due milioni 136mila e rotti euro con 287mila presenze in sala. Per fare un confronto normale dobbiamo scalare con i dati al 23 settembre 2019, penultimo weekend del mese, dove troviamo nientemeno che C’era una volta ad Hollywood di Tarantino con praticamente lo stesso incasso, due milioni e 154mila euro.

L’anno scorso invece, ancora senza certezze future per una riapertura duratura delle sale, e senza il recente GreenPass, era Tenet di Nolan a svettare nel penultimo fine settimana di settembre con poco più di 500mila euro d’incassi in tre giorni. Insomma, i numeri sembrano sorridere ai cinema italiani anche perché Shang-Chi della Disney, Il giro del mondo in 80 giorni (cartone animato franco belga) e il Qui rido io di Martone registrano sui tre giorni più di 100mila euro d’incassi l’uno, mentre due titoli pigliatutto usciti in pieno agosto – Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia de Morto e Me contro te – Il mistero della scuola incantata salgono rispettivamente due milioni e seicento euro totali il primo e quasi 5 milioni il secondo. Dune non è ancora uscito negli Stati Uniti ma è nelle sale di ben 21 paesi compresi Russia, Francia e Germania dove ha incassato in tre giorni quasi 37 milioni di dollari. Negli Usa bisognerà attendere il 22 ottobre (come in Cina e Gran Bretagna) quando uscirà in sale e in contemporanea in streaming su HBOMax. Dune è costato alla Warner circa 165 milioni di dollari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Dune’ di Denis Villeneuve è uno spettacolo. E va visto in una sala cinematografica

next
Articolo Successivo

Drive My Car, in un mondo ideale questo film avrebbe vinto la Palma d’oro a Cannes 2021

next