Le vacanze non finiscono mai, frase abbastanza celebre dal significato tutt’altro che scontato. Perchè in un paese come l’Italia, così pieno di tesori dietro ad ogni angolo, città da visitare, valli da attraversare e mari in cui bagnarsi, ogni week end può diventare una vacanza ristoratrice piena di bellezza, ogni settimana libera da impegni può trasformarsi in un viaggio emozionante ricco di cose da scoprire. Un fine settimana oppure un itinerario a tema, e vi innamorerete dell’Italia.

Curiosando e Ammirando la Sicilia autentica

Bastano tre giorni in Sicilia, tra Palermo e il Parco delle Madonie, e avrete assaggiato in un solo morso il carattere esuberante e l’indole multiforme di una città frenetica fin quasi all’eccesso, insieme all’anima fuori dal tempo di una regione che sfugge a tutte le definizioni. Riempitevi l’animo di bellezza al Palazzo dei Normanni, dove la Cappella Palatina potrebbe sembrare anche a voi “la più bella del mondo, il più prezioso gioiello religioso sognato da mente umana ed eseguito da mano di artista”, come scrisse Maupassant. Visitate le meravigliose Chiese e i musei, immergetevi nella gioiosa confusione del Mercato di Ballarò e capirete quanto storia, territorio, cultura alta e popolare in questa città siano un tutt’uno. Poi ributtatevi nella strada con lo spirito giusto, seguendo la scia di profumi della stigghiola o delle arancine cotte in ogni dove, fermatevi in una pasticceria ad assaggiare un gustoso cannolo o il gattopardesco Trionfo di Gola, sedetevi in un ristorante tipico e lasciatevi sorprendere. E il giorno dopo, immergetevi nella quiete delle Madonie, visitate il castello e il borgo di Castelbuono, respirate l’aria fresca di un paese che vi rapirà con le sue stradine e il sapore di funghi e panettoni. Tre giorni bastano per una vacanza, e in una settimana si può fare un vero viaggio, celebrando con il self drive quell’ “On the road” che spinge ad attraversare i luoghi entrandone a far parte. Pensate ora all’Italia, magari alla Puglia o alla Calabria, alle strade che attraversano territori così diversi tra loro, percorrono distese tinte delle sfumature più disparate, si inerpicano tra montagne e borghi arroccati, conducono da un mare all’altro. Certo, bisogna studiare bene l’itinerario per capire cosa vale davvero la pena vedere, dove dirigersi dopo, dov’è quello scorcio unico che avete visto in foto, qual è il piatto locale più caratteristico e chi lo cucina meglio. E organizzare le visite guidate, oltre che prenotare gli alberghi lungo la strada. Proprio per permettervi di percorrere nel profondo il Belpaese, scoprire in modo originale e sorprendente le città più belle e apprezzare appieno la natura, Alpitour ha disegnato le speciali formule Curiosando e Ammirando: itinerari a tema che durano una settimana o anche solo tre notti, intriganti proposte per vivere una vacanza memorabile in coppia o con gli amici.

La Sardegna in self drive

Avete pensato di concedervi un itinerario esperienziale diverso dal solito, che sia allo stesso tempo sostenibile e vi porti a visitare la Sardegna autentica, attraversando la splendida isola dei nuraghi lungo le direttrici che da Cagliari portano ad Alghero e all’arcipelago della Maddalena, passando per Nuoro, nel cuore della Barbagia, e per l’Ogliastra. Immergetevi allora nella formula Curiosando, tour in self drive di sette notti: dovrete solo guidare e godervi il viaggio, mentre itinerario, hotel, esperienze e pasti sono già tutti pronti lì ad aspettarvi. Visiterete così l’antica città di Nora, millenario sito archeologico tra i più importanti della Sardegna, oppure Santadi, paradiso degli escursionisti avvolto da misteriosi racconti al confine tra realtà e fantasia, dove lo splendido itinerario sotterraneo scolpito nella roccia dall’incessante forza dell’acqua ha dato vita alle suggestive grotte Is Zuddas. Tra un bicchiere di buon rosso sardo e un altro, vi troverete in quella Sardegna selvaggia fatta di paesaggi sabbiosi come le dune di Piscinas, la suggestiva Carloforte nell’isola di San Pietro, importanti eredità archeologiche e borghi che fondono tradizione e modernità. E non mancherà di certo il mare, da godere nella suggestiva Alghero, capitale della Riviera del Corallo, o da solcare in barca alla scoperta dell’Arcipelago della Maddalena, bagnandosi nelle acque cristalline dell’isola di Santa Maria, ammirando la spiaggia rosa dell’isola di Budelli, e tuffandosi nella meravigliosa Cala Corsara di Spargi. Dopo tanto splendore di azzurro e di verde, potrete immergervi in quell’entroterra all’apparenza scontroso e duro, che però cela ricchezze inimmaginabili: da Nuoro e Orgosolo, borgo dei murales e patria del canto a Tenore, dove scoprirete arcaiche tradizioni e la tipica cucina dei pastori sardi, fino ad Arbatax e alle scogliere rossastre dell’Ogliastra.

Il meglio dell’Umbria è tutto qui

Immaginate di andare alla scoperta delle verdi colline umbre, tra piccoli borghi arroccati sui colli dove il tempo è scandito dal lavoro nei campi, dal rintocco del campanile e dall’apertura delle botteghe. Tra paesini dall’essenza medievale come Bevagna e Montefalco, luoghi dello spirito come Assisi e nobili città come Perugia, riacquistare in un sol momento il valore del tempo che scorre lento e l’amore per le tradizioni che si fondono con la modernità. Perdersi tra le bellezze racchiuse tra le mura di Perugia è un attimo, la sua splendida Cattedrale e Palazzo de Priori vi porteranno all’epoca dei comuni e dei signori, come gli affreschi del Perugino che adornano la Sala delle Udienze con allegorie e mostruose decorazioni. Percorrerne i sotterranei vi porterà a conoscerne le diverse stratificazioni, mentre visitare un’antica pasticceria vi farà conoscere l’essenza golosa e antica del suo rinomato cioccolato. E così, riconciliarsi con il creato è ancora più semplice visitando Assisi, con il suo intrico di vicoli, torri e palazzi medievali ed il meraviglioso complesso Francescano. Proprio qui, all’interno dell’austera Basilica di San Francesco, si cela l’incommensurabile ricchezza degli affreschi di Lorenzetti, Cimabue, e soprattutto Giotto il cui ciclo sulle Storie del Santo commuovono ancora per la loro preziosa straordinarietà. Tre giorni per condensare il meglio di un luogo, itinerari brevi che si concentrano su due località in modo da godere al meglio di ogni loro segreto, questa è l’essenza di un week end lungo con Ammirando, formula di Alpitour che vi accompagna alla scoperta di mete irresistibili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Jiangsu, un viaggio alle radici della Grande Cina

next
Articolo Successivo

Cerchi l’estate tutto l’anno? Lasciati ispirare dalle Maldive

next