La nazionale maschile di volley conquista la semifinale degli Europei. I ragazzi di Ferdinando De Giorgi hanno battuto la Germania di Andrea Giani – altra leggenda della pallavolo italiana – per 3-0 a Ostrava, dominando tutti i set: 25-13, 25-18, 25-19. Ora ad attendere gli azzurri a Katowice ci sarà la temibile Serbia, campione d’Europa in carica.

Dopo la delusione alle Olimpiadi di Tokyo, l’Italvolley aveva voglia di rifarsi: ora è tornata tra le migliori quattro del Vecchio Continente. L’ultima volta era stata nel 2015, quando gli azzurri avevano conquistato l’ultimo gradino del podio nell’edizione co-organizzata da Italia e Bulgaria. Per la nazionale maschile italiana di volley sarà la 15esima semifinale. Le altre semifinaliste sono la Polonia e la vincente di Repubblica Ceca-Slovacchia. Grazie a sette successi consecutivi – cinque nel girone e due nei turni a eliminazione secca – ha raggiunto un obiettivo importante per una squadra presentatasi con ben otto esordienti alla manifestazione.

Fefé De Giorgi, scelto per sostituire Gianlorenzo Blengini dopo la delusione olimpica, ha impostato un match fin da subito aggressivo, con un Giannelli vero leader. Dopo lo schiacciante dominio del primo set (25-13), si sono ripetuti nel secondo (25-18), senza lasciarsi spaventare dai colpi di una Germania desiderosa di rialzarsi. Il terzo parziale ha avuto qualche complicazione: i tedeschi hanno agganciato gli azzurri, dando loro del filo da torcere fino a metà frazione. Poi non hanno potuto che capitolare (25-19). Un copione simile a quello visto agli ottavi, dove anche la Lettonia aveva ceduto il passo con un secco 3-0. Ora però con i campioni della Serbia l’asticella si alza notevolmente: per arrivare in finale servirà un’impresa.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cori sessisti allo stadio di Genova: un messaggio per chi parla di goliardia

next