“Lei è stata la prima annunciatrice, era una donna molto dolce, molto semplice, una vera amica dello schermo”, così Pippo Baudo all’Adnkronos ricordando Nicoletta Orsomando, la storica annunciatrice Rai morta sabato 21 agosto in un ospedale romano, a 92 anni. Poi Baudo ha rivelato un aneddoto: “Lei mi disse che lo zio, un musicista dell’Accademia di Santa Cecilia, andava in pensione e voleva vendere la casa che non gli serviva più. Io la vidi, mi piacque e la comprai, e adesso ci abito ancora“. Infine ha concluso ricordandone l’umiltà e la semplicità: “Le annunciatrici erano delle dive domestiche, avevano una camera fissa sui loro primi piani, senza cameraman. Loro arrivavano, si truccavano da sole e facevano gli annunci. Erano delle vere e proprie vestali del teleschermo“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Amare male, il servizio pubblico sentimentale di Guido Catalano: “Se il tuo fidanzato ti insulta c’è solo una cosa da fare. Tolleranza zero”

next
Articolo Successivo

Morto Don Everly, con il fratello Phil formò il duo musicale degli Everly Brothers

next