Sono parole cariche d’emozione, stima e affetto quelle scelte dal vignettista de Il Fatto Quotidiano Vauro Senesi per ricordare Gino Strada, il medico fondatore di Emergency scomparso oggi a 73 anni. È stato tra i primi ad affidare ai social il suo ricordo: “Ci capitava in Afghanistan come in Iraq – ha scritto su Facebook – come in tanti luoghi di guerra, di restare senza parole davanti all’orrore ed alla sofferenza. A volte insieme le cercavamo per denunciare il crimine che è la guerra. Io invece oggi non ne trovo per dire il dolore che la scomparsa di Gino mi provoca dentro. Non le trovo perché non possiamo più cercarle insieme. Addio caro Gino”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Gino Strada, Fabio Fazio: “Nel suo cuore tutto il bene del mondo”. Moni Ovadia: “Il momento più sacro per lui era quando operava un neonato e lo salvava”

next
Articolo Successivo

Enrico Ruggeri, la gaffe clamorosa: “Al mio concerto senza Green Pass ma con tampone gratis, una vittoria”. Travolto da polemiche e insulti

next