Foto di Anna“. Lo leggiamo quasi in ogni post social di Gianni Morandi. Anna Dan, la moglie dell’amato cantante, ha scritto per 7 del Corriere della sera (che ha in copertina Gianni, Jovanotti e Valentino Rossi: i primi sono artefici del brano “L’allegria”, il terzo ha ‘prestato’ il suo ranch per girare un favoloso videoclip) un lungo ritratto del marito. “Mio marito è Gianni Morandi e ho scoperto oramai da anni che abita nel futuro. In 27 anni non l’ho mai visto una sola volta crogiolarsi nel passato. È appassionatissimo di date, numeri, ricorda tutti i chilometri dell’autostrada ma non ama particolarmente le ricorrenze, gli anniversari. La sua curiosità e la sua voglia di vivere lo spingono sempre in avanti. Il suo sguardo sulle cose della vita è sempre… da lontano”. Il racconto inizia così e arriva all’incidente alla mano che ha costretto Gianni a una lunga riabilitazione: “Ma questa volta ha preso una bella botta! Questa avventura non se la scorda perché lo spavento è stato troppo forte. Lo vedeva specchiato sulla mia faccia mentre si ostinava a chiedermi se avessi in casa qualcosa per le scottature. Dopo essere scivolato nel fuoco, mi ha telefonato. Ho pensato che mi chiamasse per la cena, ma ho capito subito che era successo qualcosa di grave. La voce… L’ho trovato proprio lì, sulla soglia di casa con il telefonino sotto al braccio perché non poteva tenerlo in mano, con dolori fortissimi ovunque. Poi in casa si è appoggiato al muretto del camino e per la prima volta l’ho visto fragile e completamente immerso in un presente del tutto inaspettato. “Anna, hai mica una crema per le scottature?”. Era evidente che non era una cosa da risolvere con una crema”. L’ospedale, il reparto grandi ustionati, la consapevolezza che “alla fine fosse andata bene” e poi l’arrivo di Jovanotti nella storia: Lorenzo Cherubini , che per Gianni scrive L’Allegria: “Lo vedevo provare e riprovare a voce alta nel prato sempre con quella mano immobilizzata. Non era sicuro di riuscire a interpretarla così diversa da tutto quello che aveva cantato fino a lì! Con le mani fasciate girava in tondo, e urlava come un pazzo La La La La La L’allegria….”. La forza ritrovata: “Incontrare Lorenzo, che quel giorno era con sua figlia Teresa, è stata un’altra iniezione di straordinaria positività. Ho respirato un senso di amicizia reale, uno scambio di energie positive. E la canzone era un regalo unico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scarlett Johansson fa causa alla Disney per il film Black Widow: “Accordo violato”. L’azienda replica così

next
Articolo Successivo

Andrea Roncato: “Dicono che la mia ex moglie Stefania Orlando abbia un bel curriculum ma ha venduto solo materassi”

next