Nel suo ultimo intervento del settennato alla Cerimonia del Ventaglio il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, interviene nel dibattito sull’obbligo vaccinale. E mentre alcuni leghisti si preparano a scendere in piazza per protestare contro il green pass e le relative restrizioni, il capo dello Stato lancia un messaggio molto chiaro alla galassia no vax e alla tutta la politica che le strizza l’occhio mantenendosi sul territorio dell’ambiguità, richiamando alla responsabilità di tutti. “Auspico fortemente che prevalga il senso di comunità, un senso di responsabilità collettiva. La libertà è condizione irrinunziabile ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo”. Se la legge, prosegue, “non dispone diversamente si può dire: ‘In casa mia il vaccino non entra’. Ma questo non si può dire per ambienti comuni, non si può dire per gli spazi condivisi, dove le altre persone hanno il diritto che nessuno vi porti un alto pericolo di contagio“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Anac, ok in commissione all’emendamento Toninelli sul Piano anticorruzione: seguirà indirizzi dell’Autorità

next
Articolo Successivo

Riforma Giustizia, Conte: “Accordo vicino? Lavoriamo affinché i processi si facciano”

next