Google ha rilasciato nel corso delle ultime ore un importante aggiornamento al browser Chrome per desktop, Android e iOS. Una delle più importanti novità di Google Chrome 92 per iOS è la possibilità di proteggere l’accesso alle schede in incognito con un codice di sblocco oppure tramite autenticazione biometrica con TouchID o FaceID. Ecco come attivare la nuova funzione.

Chrome 92 porta con sé una interessantissima novità che riguarda la sicurezza degli utenti e la loro privacy, per lo meno per quelli che utilizzano il sistema operativo di Apple dedicato ad iPhone e iPad.

Con l’ultimo aggiornamento, il quale sta pian piano diffondendo in modo graduale, è infatti possibile bloccare l’accesso alle pagine aperte in modalità di navigazione in incognito con un codice oppure richiedere l’autenticazione con TouchID/FaceID.

Ciò significa che se avete delle schede in incognito aperte in Chrome e passate ad una finestra di navigazione classica oppure cambiate app, tornando alle pagine aperte in modalità incognito esse non saranno accessibili o visibili fino a quando non verrà eseguito il riconoscimento dell’utente.

Per attivare questa funzione di Google Chrome 92 vi basterà:

  • Aprire Google Chrome
  • Toccare il pulsante menu in alto a destra (i tre puntini)
  • Andare nella sezione Impostazioni > Sicurezza
  • Attivare la voce Blocca schede in incognito

Nel caso non doveste trovare l’opzione nonostante l’aggiornamento, potete provare a forzarne l’apparizione attivando il flag che trovate all’indirizzo chrome://flags/#enable-incognito-authentication-ios.

Il tipo di autenticazione che verrà in seguito richiesto per accedere alle schede in incognito è lo stesso impostato da voi per la protezione del vostro dispositivo e che normalmente utilizzate per sbloccare lo smartphone o il tablet.

La novità non è ancora disponibile per gli utenti Android, molto probabilmente a causa dei moltissimi metodi di accesso diversi possibili e della diversità dei sensori biometrici presenti sugli smartphone con il sistema operativo Google. Il blocco delle schede in incognito potrebbe comunque arrivare nelle future versione del browser. È possibile scaricare Google Chrome per iOS o controllare la presenza dell’aggiornamento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Netflix conferma, in arrivo giochi per dispositivi mobile

next
Articolo Successivo

Android, il malware Joker colpisce ancora: ecco 11 app da disinstallare immediatamente

next