Dagli occhi della statua dell’Immacolata Concezione, in un giardino di San Gregorio d’Ippona, in provincia di Vibo Valentia, non è sangue. E’ il risultato, sia pure non ancora ufficializzato, delle analisi di laboratorio, effettuate all’istituto Salus-Mangialavori. A notare la presenza del liquido rosso sceso dagli occhi della statuetta, alta 50 centimetri, era stata la badante della proprietaria dell’abitazione, una signora di 99 anni, la più anziana del paese calabrese che conta poco più di 2500 anime.

Il sindaco Pasquale Farfaglia, subito informato dell’episodio, dopo aver fatto apporre i sigilli all’area interessata, si dice pronto ad andare fino in fondo per capire l’origine dello stranissimo fenomeno osservato due giorni addietro. Ha fatto sapere tra l’altro che lunedì consulterà la Curia Vescovile e subito dopo si rivolgerà all’Arpacal che dovrà esaminare nuovamente il liquido, chiarendo la natura della sostanza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gli influencer che ritoccano o usano filtri per foto pubblicitarie dovranno dichiararlo: l’idea della Norvegia contro “l’insicurezza sociale”

next
Articolo Successivo

Alessandro Preziosi a FqMagazine: “Ecco perché ho empatizzato subito con Masantonio. Gossip? Cosa da menti piccole”. E rivela il suo sogno

next