Mentre Coca-Cola perde circa 4 milioni di dollari in borsa per via della “mossa” di Cristiano Ronaldo, che agli Europei ha spostato dal tavolo delle conferenze due bottigliette, invitando il pubblico a bere acqua, il brand invade le radio. La famosa bevanda americana è presente nei testi di numerosi tormentoni estivi: una casualità o un attento piano marketing? Il caso più eclatante è quello di “Mille”, la canzone estiva di Fedez con Orietta Berti e Achille Lauro. Non solo il brand viene citato nel ritornello della canzone (canteremo per tutta l’estate “Labbra rosso Coca-Cola”), ma è anche presente nel videoclip con un piano di product placement che ha l’obiettivo di presentare al pubblico il nuovo design della bottiglietta di vetro con un’etichetta diversa da quella che conosciamo già.

Quest’anno è “Coca” mania anche altrove. In “Movimento Lento”, per esempio, Annalisa canta: “Il cielo rosso Coca-Cola”. Il brand è presente anche nel singolo di Samuel e Francesca Michielin, intitolato “Cinema”. Con loro si canta: “Coca-Cola così non mi va”. Finita qui?! Neanche per per sogno. Anche il giovane cantautore Esseho, una delle promesse della musica romana, ha scelto di dedicare delle rime della sua ultima canzone al brand. Stavolta il brano si intitola “Bollicine” e lui canta “E ti lavo i capelli con la Coca-Cola”. Se vogliamo tornare indietro di qualche mese, invece, ecco anche il caso di Blind, uno dei cantanti dell’ultima edizione di “X Factor”. In Promettimi con Gue Pequeno e Nicola Siciliano canta: “Scrivo a te che non ci sono e bevo una coca in lattina”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Celebrity Hunted, Achille Lauro e Boss Doms “Il segreto per scomparire? Rendersi ridicoli più possibile e mettersi la dignità sotto le scarpe”

next