La forma racconto questa (s)conosciuta. Inizia il 16 giugno 2021 e si snoda per cinque giorni e in quattro località del modenese (Carpi, Soliera, Novi e Campogalliano), fino al 20 giugno, la 16esima edizione della Festa del Racconto. Peppe Servillo, Gianrico Carofiglio, Marco Belpoliti, Ermanno Cavazzoni, Marcello Fois e Lucia Poli sono i primi ospiti della kermesse diretta dal docente Unibo, Marco Antonio Bazzocchi. Servillo metterà in scena un monologo ispirato a Gianni Rodari, La Poli proporrà uno spettacolo ispirato ai racconti di Alberto Savinio; Romagnoli, Benati e Cavazzoni faranno un incontro sulla tradizione del racconto; mentre Valerio Magrelli, Walter Pedullà e Marco Belpoliti dialogheranno sulle diverse forme del narrare.

Tra gli appuntamenti anche la riflessione dello psicanalista Francesco Stoppa sul “racconto” dei suoi pazienti. Infine la Festa viene aperta da Caterina Bonvicini che presenterà “Ferite”, il libro che raccoglie i racconti di 14 scrittori – tra cui la candidata al Premio Strega 2021, Donatella Di Pietrantonio – che hanno trasposto in parole e immagini le piccole e grandi lacerazioni nel tessuto del mondo: dal dolore del razzismo a quello della malattia, dalla violenza dell’indifferenza ai traumi dell’infanzia, dalla perdita alla separazione, la creatività diventa nella forma del racconto la chiave per rimarginare quelle stesse ferite. “Ci sembrava significativo aprire la manifestazione con un volume che riflette e indaga sul potere curativo della parola, in un momento di stanchezza e dolore che coinvolge l’intero Pianeta – ha spiegato il direttore artistico Bazzocchi. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, fino ad esaurimento dei posti disponibili, previa prenotazione obbligatoria aperta a partire dal 6 giugno: le modalità di accesso sono dettagliate sul sito www.festadelracconto.it.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Marco Baliani dal primo palco (con balletto scosciato) al futuro del teatro: “Serve rischiare e fare i conti con quello che ci è successo”

next
Articolo Successivo

A Firenze in mostra quarant’anni di arte americana: dal Vietnam alle Torri Gemelle

next