Lo aveva annunciato e lo ha fatto. L’ormai ex direttore generale dell’Associazione Nazionale Italiana Cantanti Gianluca Pecchini ha querelato Aurora Leone dei The Jackal. È stato lui stesso a comunicarlo in una nota diffusa assieme al suo avvocato, in cui ribadisce i motivi che l’hanno spinto a procedere per vie legali dopo le polemiche dei giorni scorsi. “Alla luce dei molteplici e continui attacchi mediatici, come già anticipato in un’intervista ho deciso di rivolgermi allo studio dell’Avvocato Gabriele Bordoni per presentare querela nei confronti di Aurora Leone e di chi con lei mi ha leso nella reputazione, così da tutelare i miei diritti, la mia immagine e, soprattutto, la mia dignità di uomo e di professionista”.

“L’iniziativa assunta con querela per diffamazione aggravata presso la Procura di Torino è stata necessaria per ristabilire la verità dei fatti – ha aggiunto quindi l’avvocato Gabriele Bordoni, penalista al quale si è rivolto Pecchini in seguito a quanto accaduto- l’uso diretto e personale dei sistemi di comunicazione di massa consente ampia libertà di espressione a chiunque ed è un valore da salvaguardare che va tenuto però ben distinto dalla loro strumentalizzazione; la critica e le opinioni sono sacrosante, ma non lo è affatto la propalazione di notizie infondate, confuse e lesive, tali da innescare in poche ore la demolizione della reputazione di una persona, difficilmente recuperabile in seguito”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lite sul volo Ryanair Ibiza-Bergamo, Antonella Clerici: “Spero di non vedere quella donna in tv”. La rabbia dei vip

next