Grazie a una denuncia di Essere Animali è stato emesso un decreto penale di condanna nei confronti di un allevatore di Reggio Emilia. Questo perché “in qualità di titolare dell’omonima azienda agricola, depositava in modo incontrollato nell’area pertinenziale all’allevamento suinicolo rifiuti pericolosi e non pericolosi”. L’allevatore dovrà pagare la cifra di 8.500 euro per aver infatti abbandonato le carcasse di alcuni animali e rifiuti contenenti amianto sui terreni attigui al suo allevamento.

Nell’autunno 2017, dopo aver ricevuto la segnalazione di un privato cittadino, il team investigativo di Essere Animali ha deciso di ispezionare l’allevamento, dove ha documentato la presenza dei rifiuti tossici e di cadaveri di alcuni animali morti da diverso tempo. Questo è un reato frequente negli allevamenti e avviene presumibilmente per risparmiare i costi di smaltimento delle carcasse. Tuttavia, tale pratica mette a grosso rischio la salute pubblica, la qualità dell’acqua e del suolo circostanti.

Dopo aver raccolto le prove, l’associazione ha prontamente denunciato e consegnato il materiale alle autorità competenti, che hanno eseguito un’ispezione. Se non fosse stato per la segnalazione, non sarebbe stato possibile documentare e denunciare quelle illegalità. Questa vicenda dimostra l’importanza del ruolo dei privati cittadini nelle indagini e della prontezza del team investigativo dell’associazione nel realizzare ispezioni e controlli negli allevamenti intensivi italiani.

È da questa consapevolezza che nasce l’idea di lanciare il primo sito in Italia per segnalare reati come maltrattamento di animali in macelli e allevamenti, frodi alimentari, inquinamento, problemi sanitari e sfruttamento del lavoro. D’ora in poi chiunque abbia informazioni su un illecito potrà segnalarlo in tutta sicurezza e in forma riservata. Essere Animali verificherà i presunti reati, avviando eventualmente un’azione legale e seguendo tutto l’iter della denuncia.

Se sei a conoscenza di maltrattamenti o illegalità in allevamenti e macelli, scrivici attraverso il sito segnalazioni.essereanimali.org. Tu fai la segnalazione, Essere Animali passa all’azione.

Foto di Essere Animali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oipa Trento è stata la prima associazione a occuparsi dei cani di famiglie colpite dal Covid

next
Articolo Successivo

Storica decisione di un tribunale olandese, gli accordi di Parigi vincolano anche le compagnie petrolifere. Shell dovrà ridurre le emissioni del 45% entro il 2030

next