“Ruba” l’opera d’arte staccandola dal muro con una motosega. Protagonista del gesto un collezionista, diventato in qualche modo parte dell’opera stessa. L’artista bolognese Aldo Giannotti, infatti, aveva accompagnato la sua opera con la scritta “Questo disegno può essere prelevato gratuitamente da un collezionista che si presenta con una motosega e taglia un pezzo di muro”. Inoltre il senso della mostra del Mambo, a Bologna, era proprio quello di fare azioni che nella vita comune sono vietate.

Video Instagram/Aldo Giannotti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cosi fan tutti, a Villa Campolieto la prima mostra-evento post Covid

next
Articolo Successivo

Il sequestro, la Siria, l’Isis: il romanzo della reporter di guerra Imma Vitelli ci porta nel cuore del mondo con una storia d’amore (e di morte)

next