Mercoledì 12 maggio “Ulisse-Il piacere della scoperta“, il titolo realizzato da Alberto Angela, non andrà in onda su Rai1. La quarta e la quinta puntata sono state rimandate dalla rete ammiraglia del servizio pubblico. Colpa, secondo il sito Tvblog, dei risultati auditel inferiori alle aspettative che avrebbero portato alla sospensione momentanea della trasmissione.

I primi tre appuntamenti del mercoledì sera hanno faticato sul fronte degli ascolti ottenendo il 21 aprile, data del debutto, una media di 3.388.000 telespettatori con il 14,96% di share. Sette giorni dopo, il 28 di aprile, è stato visto da 3.190.000 telespettatori ed il 13,88% di share, fino al dato di mercoledì scorso, 5 maggio, ancora in calo con 2.833.000 telespettatori ed il 12,87% di share. Risultati, aggiungiamo noi, condizionati anche dall’exploit di “Chi l’ha visto? che, grazie al caso di Denise Pipitone, sta portando a casa risultati molto più alti della sua media.

“Ulisse” sospeso dunque per bassi ascolti? Una versione che viene smentita dal direttore di Rai1 Stefano Coletta: “Alberto Angela e il team di Ulisse sono al lavoro per le ultime due nuove puntate del ciclo primaverile dedicate a San Francesco e all’ambiente. Alcuna sospensione del programma! Solo un piccolo ritardo nella preparazione causa emergenza covid. Ulisse non si tocca e torna presto!”, ha twittato il responsabile della prima rete.

Repubblica fa sapere che le due puntate rimaste nel cassetto saranno in onda il 27 maggio e il 3 giugno, con cambio di giorno al giovedì. La sospensione di “Ulisse” porta però cambiamenti più ampi di palinsesto, al posto di Alberto Angela Rai1 trasmetterà l’ennesima replica de “Il Commissario Montalbano con l’episodio “Un diario del ’43“, in onda per la prima volta il 18 febbraio 2019 e visto da oltre 10 milioni di telespettatori con il 43,3% di share. La presenza della serie con Luca Zingaretti, come noto forte e vincente anche in replica, ha spinto Canale 5 ad anticipare al martedì sera la quarta puntata di “Buongiorno, Mamma!” con Raoul Bova. La serie in onda sulla rete ammiraglia del Biscione sta ottenendo buoni ascolti, da qui la volontà di proteggere il prodotto collocandola in una serata meno complicata, contro i “David di Donatello” con Carlo Conti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giovanna Botteri è in tornata in Cina senza essersi vaccinata: lei stessa spiega perché

next
Articolo Successivo

Morgan attacca Fiorella Mannoia “a caz*o di cane”

next